Roubaix tragica: Morto Goolaerts

Fatale per il 23enne ciclista un arresto cardiaco mentre era in gara

  • A
  • A
  • A

Non ce l'ha fatta Michael Goolaerts, il 23enne belga della Verandas Willems-Crelan vittima di un infarto alla Parigi-Roubaix. Il ciclista era stato trasportato d'urgenza in ospedale in elicottero a Lille dopo un arresto cardiaco. Goolaerts si è accasciato al suolo mentre era in sella, nel settore 28 di pavè fra Viesly e Briastre. Subito soccorso con un massaggio cardiaco ai margini della carreggiata, si è spento in serata.

A darne notizia, con un tweet, è stata la sua squadra. "Goolaerts - è scritto nel post - è morto in conseguenza ad un arresto cardiaco, assistito dai familiari e da chi lo amava. A nulla sono valse le cure mediche alle quali è stato sottoposto". Goolaerts era ricoverato in prognosi riservata dopo aver subito "un arresto cardio-respiratorio". A Goolaerts è stato praticato subito il massaggio cardiaco, utilizzando un defibrillatore, prima di essere trasportato d'urgenza a Lille, l'unico centro con il reparto di rianimazione cerebrale. Il corridore belga era stato intubato e, secondo alcuni media del suo paese, avrebbe perso conoscenza più volte. Un'inchiesta è stata aperta dalla Gendarmerie: alcuni poliziotti si sono recati sul bus della Ve'randas Willems-Crelan "per verificare lo stato delle biciclette".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments