NBA, Westbrook lascia Oklahoma e va agli Houston Rockets

La stella, simbolo dei Thunder, cambia maglia dopo 11 anni. Chris Paul fa il percorso inverso

  • A
  • A
  • A

Altro trasferimento che ha del clamoroso in NBA. Una fonte molto vicina alla dirigenza degli Oklahoma City Thunder ha confermato che la stella della franchigia, quel Russell Westbrook che da 11 anni era il simbolo di OKC, passa agli Houston Rockets, dove ritroverà James Harden assieme al quale ha giocato per tre anni raggiungendo nel 2012 le finali (perse contro Miami). Nell'ambito di questo affare, Chris Paul fa il percorso inverso e Oklahoma ottiene anche le scelte di Houston al primo giro del 2024 e 2026 e il diritto di scambiarsele nel 2021 e nel 2025.

Con la maglia dei Thunder Westbrook ha ottenuto otto convocazioni all'All Star Game e il premio di miglior giocatore delle lega, Mvp, nel 2017. Ora però realizza il desiderio di andare a giocare in una squadra in grado di lottare per il titolo, quella texana allenata da Mike D'Antoni. Paul torna invece dove cominciò la carriera nella NBA, ovvero ad Oklahoma City. "Abbiamo ceduto il nostro più grande amore ricevendo in cambio il nostro primo amore", ha commentato con un tweet diventato il sindaco di Oklahoma City David Holt. Ora non si esclude che OKC possa continuare la propria opera di ricostruzione cedendo Danilo Gallinari, appena arrivato nel quadro della 'trade' che ha portato Paul George ai Los Angeles Clippers. Di sicuro quello dell'estate 2019 è il mercato piu' 'pazzo' della NBA degli ultimi anni.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments