Nba: Leonard e George ai Clippers, Gallinari passa a Oklahoma

Clamoroso scambio nella notte tra i Thunder e i Clips, che si aggiudicano anche l'Mvp delle ultime Finals

  • A
  • A
  • A

Un terremoto scuote la Nba e scompagina d'improvviso le gerarchie: secondo quanto afferma Espn, Kawhi Leonard, Mvp delle Finals 2019 in cui ha trascinato Toronto al primo titolo della sua storia, ha firmato con i Los Angeles Clippers. La squadra di Doc Rivers ha piazzato un altro colpo sensazionale acquistando anche l'All Star degli Oklahoma City Thunder Paul George. Fa il percorso inverso Danilo Gallinari, che lascia i Clips dopo due stagioni.

Dopo una delle notti più calde della Nba, il mondo del basket si sveglia con la notizia di una clamorosa “bomba” di mercato. Anzi, i fuochi d'artificio sono almeno tre. Stando a quanto riporta Espn, Kawhi Leonard rifiuta la corte di LeBron James, che avrebbe fatto carte false per giocare insieme all'Mvp delle ultime Finals. L'ex Toronto non solo dice no ai Lakers, ma firma con i Los Angeles Clippers un contratto di quattro anni per 142 milioni (il massimo salariale). Sarebbe già abbastanza per giustificare sogni di gloria, e invece la squadra di Doc Rivers piazza un altro grande colpo, stavolta sull'asse con Oklahoma: Paul George va ai Clips in cambio di Danilo Gallinari, Shai Gilgeous-Alexander, quattro prime scelte non protette al prossimo Draft e altre due che si scambieranno con quelle di Okc. È probabile che sia stato proprio Leonard a convincere George a trasferirsi nella città delle stelle, anche perché quest'ultimo si era già lamentato con la dirigenza per l'andamento dell'ultima stagione.

I Thunder, presi alla sprovvista, hanno cercato di ottenere il massimo possibile come contropartita, assicurandosi le prestazioni di Danilo Gallinari. Per il Gallo, Okc è la quarta squadra nella sua carriera in Nba, dopo New York, Denver e, appunto, Clippers. L'azzurro ha già salutato i tifosi losangelini, forse deluso per il passaggio da una società che ha trascinato ai playoff (uscendo anche a testa alta contro i Golden State Warriors campioni in carica) a un'altra che appare in totale ricostruzione. Infatti, è possibile che Russell Westbrook senta aria di smobilitazione e prema per andare via, alla ricerca del primo titolo in carriera.

Con questa trade di mercato, la California diventa ancora di più l'epicentro del basket mondiale. A San Francisco sono appena tornati i Golden State Warriors, così come i losangelini Leonard e George sono di nuovo a casa. Adesso, Los Angeles ha due squadre da titolo: i Clippers hanno la nuova coppia d'oro, i Lakers non stanno a guardare, avendo James e Anthony Davis.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments