Volley, SuperLega: Perugia sola in vetta, la Lube batte Modena

Nell'A1 femminile, Scandicci e Conegliano a punteggio pieno dopo quattro giornate con un doppio 3-0

Volley, SuperLega: Perugia sola in vetta, la Lube batte Modena

La SuperLega Volley ha la sua prima capolista solitaria: è Perugia. La Sir Safety Conad, infatti, batte 3-1 Sora e sale a quota 18 dopo sei giornate. Modena, invece, perde 3-1 contro i campioni d'Italia in carica della Lube Civitanova. Sconfitta con identico risultato anche per Trentino contro Verona. Nel campionato femminile, a punteggio pieno, ci sono Scandicci e Conegliano, che con un doppio 3-0 liquidano rispettivamente Firenze e Legnano.

La sesta giornata di SuperLega vede la minifuga in vetta di Perugia. La Sir Safety Conad, infatti, batte 3-1 Sora. Gli ospiti, sul 2-0 dopo il 28-26 del secondo set, sembrano chiudere in tre set, ma la Biosì Indexa, guidata da un super Dusan Petkovic autore di 32 punti, accorcia le distanze. Dall'altra parte, però, Atanasijevic contribuisce con i suoi 20 punti al successo nel quarto set di Perugia, che chiude sul 3-1 e resta prima a punteggio pieno a quota 18. Da Modena, però, arriva un'aiuto: quello della Lube Civitanova, che vince 3-1 in casa dell'Azimut in rimonta. Dopo il primo parziale in favore dei padroni di casa, infatti, sale in cattedra Ngapeth, che ne mette a segno 19, contribuendo ai tre set di fila vinti dai campioni d'Italia in carica, che salgono così a quota 12 con una partita in meno. Modena, invece, resta ferma al secondo posto. Finisce 3-1 anche tra Trentino e Verona, ma i 13 punti di Lanza e Kovacevic non bastano alla Diatec, battuta dalla Calzedonia, aiutata dai 15 punti di Jeaschke Thomas. Con lo stesso risultato, Piacenza batte Milano. Per la Wixo, che si aggiudica gli ultimi due set al tie break (27-25, 32-30), ottima prestazione di Alessandro Fei, autore di 23 punti. Alla Revivre, invece, non basta l'incredibile score di 35 punti di Abdel-Aziz, che realizza 8 ace. 3-1 anche per Ravenna contro Padova. Finisce 3-0, invece, tra Monza e la Castellana Grotte: spiccano i 20 punti di Dzavoronok. Il tie break, invece, premia Vibo Valentia contro Latina: è Antonov, con i suoi 24 punti, a guidare la Tonno Callipo.

Nel campionato femminile, invece, non si ferma il volo di Scandicci e Conegliano. Netto 3-0 per la Savino del Bene (25-14, 25-16, 25-14), che batte Firenze nel derby toscano. Un successo in cui spiccano i 21 punti di Isabelle Haak, mentre l'unica del Bisonte a tenere il passo è la Sorokaite, che mette a segno 12 punti con 12 attacchi. Un successo che permette a Scandicci di salire a quota 12 in classifica, a punteggio pieno dopo quattro giornate. Con lo stesso risultato (25-20, 25-20, 25-22) Conegliano liquida Legnano e resta in vetta senza perdere terreno. Protagonista, per la Imoco Volley, Hill Kimberly, che mette a referto 19 punti con 15 attacchi e 3 ace, mentre alla Sab Volley non bastano i 15 punti della Drews. A -1 dalla coppia di testa, le campionesse in carica di Novara, che battono 3-1 Filottrano. Nell'Igor Gorgonzola, il trio composto dalla Piccinini e dalla Enright (20 punti) e da Paola Egonu (22 punti) schianta la Lardini, con la Tomsia, autrice di 16 punti, ultima ad arrendersi. Finisce 3-2, invece, tra Pesaro e Novara. La Liu Jo Nordmeccanica si fa rimontare per due volte, ma chiude sul 15-12 il tie break salendo a quota 6. Prestazione sontuosa di Katarina Barun-Susnjar, che realizza 27 punti con 26 attacchi, vincendo praticamente un set da sola e aggiudicandosi il duello a distanza con la Van Hecke, che con 24 punti non riesce a regalare la vittoria alla Mycicero.

TAGS:
Volley
Serie A1
Superlega

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X