F1, GP Canada: la modella sventola la bandiera a scacchi con un giro d'anticipo

La Fia condanna Winnie Harlow: "Un errore deplorevole"

Episodio curioso durante il GP del Canada. La modella Winnie Harlow ha sventolato la bandiera a scacchi con un giro d'anticipo: per sua fortuna nessun pilota ha rallentato e ha continuato a spingere fino al termine della gara. La modella 24enne canadese su Instagram ha spiegato l'errore: "Quando ti dicono di sventolare la bandiera con un giro d’anticipo! Una cosa dovevi fare! ahahahah! Ma felice che tutti sono salvi oggi e che nessuno si sia fatto male!“.

Mentre dalla Fia è arrivata una dura condanna: "La bandiera a scacchi è stata esposta con un giro di anticipo a causa di una cattiva comunicazione con l'ufficiale che cura lo start e l'arrivo - ha detto Whiting, citato da Motorsport.com - credeva fosse l'ultimo giro, ha chiesto conferma e l'ha avuta. Ma chi gliel'ha data non pensava fosse una domanda, bensì una constatazione. E così è nato l'equivoco. Le persone che non lavorano in F1, per esempio, di solito sono tratte in inganno dalla grafica che mostra 69 su 70, è normale pensare che si tratti dell'ultimo giro, ma noi sappiamo che è il penultimo. Ovvio che dobbiamo svolgere un lavoro migliore di formazione con gli starter, è stato un errore deplorevole, ma bisogna anche considerare che la Formula 1 è gestita da esseri umani, di diversi paesi, lingue e non tutto è sempre perfetto. Noi cerchiamo la perfezione, per fortuna l'errore non ha avuto impatto sul risultato della gara. Ai team principal che sul momento mi hanno chiesto spiegazioni sul da farsi, ho consigliato di completare regolarmente la gara per essere sicuri".

TAGS:
Formula 1
GP Montreal
Fia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X