SportMediaset

Napoli, Sarri: "Higuain sta bene. Penalizzati dal calendario"

Il tecnico degli azzurri alla vigilia della sfida contro il Genoa: "Sarà complicata. Dalla Juve non ci aspettiamo nulla"

Sarri, foto Lapresse

"Higuain sta bene. Con il Genoa sarà una gara complicata". Così il tecnico del Napoli Sarri alla vigilia della sfida contro i rossoblù. "Dalla Juve non ci aspettiamo niente e non ci interessa nulla, pensiamo solo a noi. Scudetto? Ci piace sognare e a fine stagione tireremo le somme". Sui calendari: "Lo spezzatino non piace, è antisportivo. Alle 18.00 e alle 12.30 nessuno vuole giocare: la Lega ce ne ha messe due consecutive in questi due orari"

"Questo gruppo deve sognare, le motivazioni nascono dai nostri sogni - ha proseguito Sarri in conferenza stampa - Per me è un piacere allenare questi ragazzi, sono straordinari e questo ci facilita il compito. Sono contento che si divertono, spesso dimentichiamo che questo è un gioco e farlo divertendosi è diverso. Il futuro? Mi piace molto pensare alle prossime nove partite perchè mi dà gusto questo finale di campionato. Sono un uomo e ho un futuro di nove partite, non penso al futuro nel senso dell'anno prossimo. Vengo da cinque anni di B e cinque di C, figuriamoci se penso al mio futuro". Sugli avversari: "Ho visto una squadra in grande condizione. Hanno un modo di giocare che permette loro di essere una squadra molto intensa e grintosa, quindi ci potrebbero portare in un tipo di partita non adatta alle nostre caratteristiche. All'andata riuscirono a portare la partita su un binario più congeniale a loro. Fu una partita sporca, ci concessero molto poco. Domani ci vorrà grande cattiveria mentale per batterli. Il rigore non concesso? Più si urla e più si è considerati. La nostra politica è giusta, parliamo degli errori, ma senza insistere". Infine su Grassi: "Ha avuto la sfortuna di arrivare a Napoli dopo un infortunio grave. Sta recuperando. Sicuramente non possiamo caricarlo di troppe responsabilità, è un giocatore di prospettiva e ci darà una grande mano nel futuro prossimo. Nei prossimi due anni sarà uno dei centrocampisti più forti d'Italia".

TAGS:
Calcio
Serie a
Napoli
Sarri