NBA, la decisione di Golden State: niente visita da Trump

Voto unanime da parte dei Warriors a poche ore dal trionfo nelle Finals: non andranno alla Casa Bianca

NBA, la decisione di Golden State: niente visita da Trump

Il boicottaggio dei campioni: Golden State dopo il trionfo nelle Finals NBA ha deciso di non recarsi alla Casa Bianca per la tradizionale celebrazione del titolo. Un avvenimento che da tempo si ripete nello sport americano e che soli due anni fa vide Curry e compagni posare sorridenti al fianco di Barack Obama. Quest'anno, in chiara protesta contro il presidente Donald Trump, i Warriors hanno deciso all'unanimità di non presentarsi a Washington. 

I neocampioni NBA, dunque, hanno votato all'unanimità di saltare la visita alla Casa Bianca. Un messaggio forte, che sta rimbalzando con clamore sui media statunitensi ma che non sorprende completamente viste le convinzioni politiche dei componenti della squadra e dell'allenatore Kerr, fermo oppositore del bando contro i musulmani. 

TAGS:
Basket
Nba
Warriors
Trump

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X