Nba: Houston e Boston sempre più in alto, Portland da sogno

Nessuna speranza per Nuggets e Hornets, Paul George stende i Pacers

Nba: Houston e Boston sempre più in alto, Portland da sogno

Houston e Boston non intendono rallentare e nella notte Nba proseguono la corsa in vetta a Western e Eastern Confernce mandando al tappeto Hornets (108-96) e Denver Nuggets (124-118). Nel giorno del ritorno da avversario di Paul George a Indianapolis i Pacers si arrendono (95-100) a Oklahoma. Splendida la rimonta di Portland (95-102) contro i Miami Heat, nessun problema per Washington (93-87) su Memphis sempre più in crisi.

Indiana Pacers - Oklahoma City Thunder 95-100
Nel giorno del ritorno di Paul George a Indianapolis gli Oklahoma City Thunder passano ancora sui Pacers bissando il successo di ottobre. Alla Bankers Life Fieldhouse è proprio l’ala ex Indiana a chiudere i giochi con gli ultimi due punti che fissano il risultato sul 95-100. La vittoria arriva tutta nel secondo quarto, in cui i Thunder ribaltano il primo svantaggio grazie anche a uno scatenato Steven Adams che chiuderà il match con 23 punti all’attivo.

Washington Wizards – Memphis Grizzlies 93-87
Non c’è storia alla Capital One Arena. Memphis si conferma in un momento di forma pessimo e trova la quinta sconfitta consecutiva, la nona nelle ultime due settimane, contro i Washington Wizards determinati sin dalle prime battute a non far entrare mai in partita gli ospiti. Alla fine arriva un 93-87 che può andar anche stretto ai capitolini, Memphis ha provato a rientrare in gara con un ottimo terzo quarto e uno scatenato Harrison, ma non è bastato per rialzare la testa.

Boston Celtics – Denver Nuggets 124-118
Spettacolo puro a Boston tra i Celtics e Denver Nuggets. Riesce a spuntarla la capolista dell’Eastern Conference che consolida il primato grazie al 124-118, ma Denver ha regalato più di qualche insidia. Grande equilibrio fino al secondo quarto, in cui Larkin e Tatum mettono la freccia e regalano i punti decisivi per l’allungo. Mette il punto esclamativo un assolo di Irving, autore di 33 punti complessivi, mentre nella sconfitta dei Nuggets brillano i 36 messi a referto da Harris.

Miami Heat – Portland Trail Blazers 95-102
Sconfitta dolorosa e più di qualche rimpianto per Miami, che domina contro Portland forte del vantaggio accumulato in avvio per poi crollare clamorosamente nel finale. Il +12 fatto registrare nella prima frazione potrebbe far pensare a una gara già chiusa, ma gli ospiti spinti da un ottimo McCollum mettono a segno una lenta rimonta che si concretizza negli ultimi due minuti di gioco. Ci pensa Lillard a mettere a segno sette punti consecutivi per il definitivo sorpasso che regala il 95-102 finale.

Chicago Bulls – Utah Jazz 103-100
I Bulls resistono alle spallate degli Utah Jazz e portano a casa la quarta vittoria consecutiva. Termina 103-100 una gara tiratissima, con Chicago quasi sempre in testa ma costantemente sul filo del rasoio. Mitchell trascina Utah che sembra poter trovare il sorpasso definitivo solo nel terzo quarto, ma i Bulls non crollano e continuano a mettere punti in cascina con uno scatenato Mirotic che chiude con 29 punti complessivi all’attivo.

New Orleans Pelicans – Milwaukee Bucks 115-108
I Pelicans risorgono solo nel finale. Una lunghissima partita passata interamente a inseguire per New Orleans, che trova in Davis l’uomo della provvidenza per poter riparire una gara contro i Buck che sembrava già chiusa arrivando alla vittoria per 115-108. Per Milwaukee non resta che leccarsi le ferite nonostante uno straordinario Antetokounmpo (32 punti) e un ispirato Middleton che ha dato il tutto per tutto per riaprirla quando oramai i Pelicans avevano preso il largo.

Phoenix Suns – Toronto Raptors 109-115
Prosegue il lento avvicinamento alla vetta della Eastern Conference per Toronto, arrivata con la vittoria di Phoenix al settimo successo in otto gare. Dopo lo stop con i Clippers per i Raptors è tempo di riprendere il cammino, spinti da un DeRozan straripante e da un buon Lowry che ha consentito di tenere a distanza i Suns nell’ultima frazione. Finisce 109-115 con i Raptors che abbassano i giri nel finale dopo aver trovato un momentaneo +13.

Houston Rockets – Charlotte Hornets 108-96
Houston è inarrestabile. Vittoria numero 22 e primato nella Western Conference blindato nonostante le due partite in meno rispetto ai Golden State. Contro gli Hornets i Rockets sono esplosivi e al termine del primo quarto sono già sul 38-23. Il dominio prosegue fino a quanto gli ospiti non sono al tappeto e la partita in ghiaccio: sul +22 fatto registrate nella terza frazione Houston può abbassare i giri del motore portando comunque a casa la vittoria per 108-96. Brilla Chris Paul, con 31 punti all’attivo, su James Harden (21) ed Eric Gordon (17).

Orlando Magic – Los Angeles Clippers 95-106
Orlando dura solo una frazione, poi i Clippers accelerano improvvisamente senza lasciare scampo. Finisce 95-106, ma i sedici punti di distacco maturati nel solo secondo quarto avevano fatto pensare a una disfatta con un passivo molto più pesante. Lou Williams sale sugli scudi con 31 punti lasciando il suo segno sulla rimonta che non ha lasciato scampo a Orlando.

TAGS:
Basket
Nba
Houston
Boston

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X