Eurolega: Milano si arrende in casa al Real Madrid

L’Olimpia manca la terza vittoria consecutiva in Europa: gli spagnoli s’impongono 88-77 al Mediolanum Forum

Eurolega: Milano si arrende in casa al Real Madrid

Nel 26° turno di regular season di Eurolega, l’Olimpia Milano manca la terza vittoria consecutiva e cede nettamente al Real Madrid (77-88). I “blancos” allungano subito, arrivano a metà gara sul 36-49 e poi toccano anche il +18 nel terzo periodo. Nel finale le “scarpette rosse” provano a ricucire, ma nonostante un ottimo Jerrells (miglior realizzatore con 18 punti) devono arrendersi allo strapotere degli spagnoli.

Al Mediolanum Forum l’Armani Exchange Milano, già praticamente fuori da qualsiasi gioco per i playoff, ospita il Real Madrid, che invece è alla ricerca dei due punti in grado di metterne al sicuro la qualificazione. Motivazioni opposte, dunque, che in campo si traducono subito in un 2-12 al 4’ con Carroll mattatore. Milano però con pazienza prova a ricucire, riuscendo ad arrivare anche al -3, prima con Jerrells (15-18), poi con Kuzminskas (17-20 al 19’). L’ultimo minuto del quarto vede però un nuovo allungo Real, fino al 25-17 del primo intervallo. In avvio di secondo quarto ancora Jerrells e Kuzminskas, con due triple, riportano Milano in scia (23-25), ma è un’illusione: da metà quarto in avanti i “blancos” allungano ancora, fino al canestro di Ayon che vale il 36-49 all’intervallo lungo. Nel terzo periodo, dopo il canestro del 40-49 siglato da Micov, il Real piazza un altro parziale di 9-0 e scappa via fino al massimo vantaggio di +18 (40-58). Mancano ancora 16 minuti, ma è già quasi la mazzata definitiva alle speranze di rientro dell’Olimpia, che anche nella fase finale del periodo non riesce a ridurre di molto il disavanzo (54-68 all’ultimo intervallo). Nell’ultimo quarto non c’è storia, con il Real che allunga ancora fino a toccare il nuovo massimo vantaggio con il gioco da tre punti di Ayon (60-81 al 35’). I minuti finali, a quel punto, servono solo all’Armani Exchange per rendere meno pesante il passivo, grazie soprattutto alle triple di Jerrell (18 punti e miglior realizzatore del match), forse l’unica nota lieta della serata di Milano. Con lui vanno in doppia cifre anche Goudelock, Micov e Kuzminskas, ma non basta per arginare lo strapotere del Real, evidenziato soprattutto da un clamoroso 59% nel tiro dalla lunga distanza.

TAGS:
Basket
Eurolega
MilanoReal

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X