Basket, Serie A: troppa Milano per Avellino, Venezia risponde

Al Forum l'Olimpia festeggia l'esordio casalingo superando 87-81 la Sidigas nella riedizione della Supercoppa. A Brescia il derby con Cantù

L'Olimpia Milano resta a punteggio pieno battendo 87-81 la Sidigas Avellino nell'anticipo di mezzogiorno della seconda giornata di serie A. Nella riedizione dell'ultima Supercoppa l'Olimpia gioca con grande autorità, spacca la partita nel terzo periodo e poi nel finale contiene i tentativi di ritorno della Sidigas, comunque coriacea. Spiccano i 16 punti di McLean, decisivo, mentre la Scandone ha 22 punti dal pivot Fesenko. Venezia risponde.

Al Forum di Assago va in scena la riedizione della finale di Supercoppa di due settimane fa, ovvero la sfida tra Milano e Avellino, secondo anticipo della seconda giornata di campionato. L'Olimpia parte subito forte e vola sul 22-12 con due bombe di Simon ma la Sidigas ha un buon contributo da Fesenko e ricuce sul -5 al 10'. Nel secondo quarto la formazione irpina torna sotto, sorpassa con le triple di Ragland e Cusin fa +3 sul 36-33; al 20' è però Milano a guidare sul 40-38.

Nel terzo periodo arriva lo strappo dell'EA7: break di 13-0 con una grande difesa e una serie di canestri in contropiede di Dragic, Pascolo e Macvan, e la tripla di Cinciarini. Avellino va fuori giri, coach Sacripanti incassa un tecnico per proteste e al 30' l'Olimpia conduce 66-54. Nel quarto quarto entra in ritmo anche Alessandro Gentile e l'azzurro firma il massimo vantaggio sul +16. Sembra finita ma la Sidigas rimane in gara con la testa e rimonta piano piano: Fesenko e Obasohan portano due volte gli irpini fino al -5.

La rimonta non va oltre perchè McLean ferma l'emorragia milanese coi liberi e due canestri consecutivi che valgono all'Olimpia il +8 sull'85-77. Finisce 87-81 al Forum, Milano ha 16 punti da McLean e 12 da Macvan e Simon, Avellino registra 22 punti del pivot Fesenko e 19 di Adonis Thomas. L'EA7 di coach Repesa tornerà in campo giovedì sera ad Assago alle 20 per il debutto in Eurolega contro il Maccabi Tel Aviv.

Se Milano non perde un colpo, Venezia prova a non essere da meno. Per tenere il passo dei campioni di Italia, però, il quintetto di De Raffaele deve sfornare una prestazione super nel secondo tempo dove piega la resistenza di Capo d'Orlando imponendosi al Pala Taliercio per 94-69. Va alla neopromossa Brescia il derby contro Cantù: 76-56 il risultato sulla sirena che fa registrare il secondo stop in campionato per i ragazzi di Kurtinaitis e il primo successo per la neopromossa allenata da Diana. Fa festa anche Trento contro Cremona, sconfitta 90-77 nonostante i 24 punti di Holloway e i 19 di Turner ma decisamente sotto nelle percentuali al tiro e nella lotta sotto canestro. Senza storia, infine, l'incontro tra Varese e Caserta (93-74), mentre Torino riprende un match perso ribaltando Pesaro nell'ultimo quarto: finisce 83-79 con White e Wright autori di 44 punti in due e protagonisti assoluti insieme a Alibegovic (15) della rimonta ai danni del quintetto di Bucchi.

TAGS:
Basket
Olimpia Milano
Avellino

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X