TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Basket, Nba: riprende la corsa dei Warriors, per Houston non suona la sveglia

Golden State torna alla vittoria superando Cleveland, i Thunder regalano ai Rockets il terzo ko di fila. Lakers e Celtics battuti

L'Nba non si ferma neppure a Natale. Klay Thompson trascina Golden State in testa alla Westen Conference con un assolo finale che stende Cleveland. I Cavaliers di LeBron James provano a restare in partita fino all'ultimo ma cadono 99-92. Alle spalle dei Warriors sembra essersi spenta la luce per Houston, che perde ancora andando al tappeto sotto i colpi di Russell Westbrook: la guardia suona la carica e fa volare Oklahoma fino al 112-107.

New York Knick – Philadelphia 76ers 98-105
Contro i Knicks rinasce Philadelphia dopo cinque sconfitte consecutive. New York chiude in vantaggio solo il primo quarto, poi i 76ers spinti da Embiid (25 punti e 16 rimbalzi a referto) e Redick (24 punti) costruiscono la vittoria senza mai riuscire a prendere definitivamente il largo. Per i Knick non bastano i 31 punti e 22 rimbalzi di Kanter per evitare la seconda sconfitta dopo quella arrivata contro i Pistons.
Golden State Warriors – Cleveland Cavaliers 99-92
I Warriors riprendono la corsa dopo lo stop a sorpresa contro i Nuggets, ma per superare i Cavaliers c’è bisogno di un super Klay Thompson: nel finale la guardia decide di chiudere i giochi con sette punti consecutivi nati con una tripla che spezza i sogni di Cleveland. LeBron James aveva guidato la rimonta fino al momentaneo pari, ma i riflettori sono finiti tutti sui Warriors con la tripla doppia di Draymond Green (12 punti, 12 rimbalzi e 11 assist), i 25 punti di Kevin Durant e i 24 di Klay Thompson. Ai Cavaliers non è bastato un ottimo Kevin Love (31 punti e 18 rimbalzi): Golden State passa 99-92.
Boston Celtics – Washington Wizards 103-111
L’illusione dei Celtics di poter rientrare in partita dura molto poco: dopo aver ingranato la marcia giusta già nel primo quarto Washington rallenta solo nella seconda frazione per poi non fermarsi più. 25 punti per Bradley Beal, 21 per John Wall (con 14 assist) e 20 per Otto Porter per una vittoria che mette i bastoni tra le ruote alle ambizioni di Boston. Terza sconfitta in quattro partite per i Celtics con un 103-111 che rischia di far perdere troppo terreno nella lotta in vetta alla Eastern Conference.
Oklahoma City Thunder – Houston Rockets 112-107
I Thunder sembrano essere diventati inarrestabili: quinta vittoria consecutiva, la settima in otto gare, per Oklahoma che vola grazie ai 31 punti di Russel Westbrook. I Rockets hanno risposto punto su punto arrivando al perfetto equilibrio al termine del terzo quarto, poi Westbrook e Paul George hanno saputo fare la differenza regalando a Houston la terza sconfitta consecutiva per il 112-107 finale.
Los Angeles Lakers – Minnesota Timberwolves 104-121
Minnesota spazza via i Lakers regalando solo una momentanea illusione nel secondo quarto. Allo Staples Center sembra non esserci storia con i Timberwolves che volano subito sul +9, poi traballano sotto i colpi di uno straordinario Kyle Kuzma (31 punti) che prova a tenere Los Angeles in partita prima che Taj Gibson metta in cascina i punti della sicurezza per Minnesota. È notte fonda per i Lakers che trovano la sesta sconfitta in sette partite.

TAGS:
Basket
Nba
Warriors
Houston
Knicks
Lakers
Celtics

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X