TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Atletica, Bolt: "Nessun rancore per Carter"

Il giamaicano, a causa della positività del compagno di squadra, ha perso l'oro nella 4x100 di Pechino 2008: "Naturale delusione, ma nessun malanimo verso di lui"

Atletica, Bolt: "Nessun rancore per Carter"

Usain Bolt appare tranquillo dopo la recente notizia della positività di Nesta Carter, suo compagno di squadra nella 4x100 a Pechino 2008. Un fatto che, inevitabilmente, comporta la sottrazione della medaglia d'oro olimpica vinta nell'occasione insieme ad Asafa Powell e Michael Frater. C'è "naturale delusione - commenta il campione giamaicano -, ma nessun malanimo verso Carter e, anzi, attesa per i futuri sviluppi".

Bolt è tornato sull'argomento al suo arrivo a Melbourne, per l'evento Nitro Athletics. "Sono cose che possono capitare, non sono triste - le parole dello sprinter -. Aspetto che Nesta (Carter, ndr) decida se appellarsi o meno. Vedremo che cosa succederà, ma io comunque ho rinunciato alla medaglia".

Mercoledì scorso, il Cio aveva confermato la positività di Carter alla methylhexaneamina (uno stimolante simile all'anfetamina) e l'atleta, sospeso dalla Iaaf, aveva replicato annunciando che si sarebbe appellato contro la decisione dopo la ripetizione delle analisi con metodi scientifici più avanzati.

TAGS:
Altrisport
Pechino 2008
Giamaica
Carter
Bolt

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X