24 Ore di Le Mans: beffa per la Toyota, vince la Porsche

In extremis godono Lieb, Jani e Dumas. Fisichella battuto dalla Ford GT

24 Ore di Le Mans: beffa per la Toyota, vince la Porsche

Incredibile finale della 84.esima edizione della 24 Ore di Le Mans. La Toyota TS050 numero 5, in testa per gran parte della gara, si è piantata sul rettilineo quando alla bandiera a scacchi mancavano solo tre minuti. Una vera e proprio beffa per le tre ex conoscenze della F1 Davidson, Buemi e Nakajima. La vittoria è andata alla Porsche 919 n. 2 di Lieb, Jani e Dumas. Second gradino del podio per l'altra Toyota di Sarrazin-Conway-Kobayashi davanti all'Audi R18 di Di Grassi, Duval e Jarvis.

Lacrime nel box Toyota, ingegneri giapponesi sconvolti e senza parole per un vero e proprio dramma sportivo consumatosi davanti agli occhi di 263mila spettatori. La Toyota ha sfiorato l'impresa e si è dovuta arrendere a soli 3' dalla fine, una vera e propria beffa. Nakajima si è piantato sul rettilineo per un colpo di scena inaspettato, un finale thrilling che non si è mai visto.

Delusione per l'equipaggio Porsche n. 1 Webber-Bernard-Hartley che, dopo essere stato in testa, nella notte ha perso moltissimo tempo per problemi all’impianto di raffreddamento del motore e ha chiuso in 13.esima posizione assoluta.

Passando alla categoria GTE Pro la Ferrari 488 guidata da Fisichella, Vilander e Malucelli si è piazzata al secondo posto dopo una bella lotta con la Ford GT, al debutto in Francia e stilisticamente bellissima, portata in pista da Bourdais, Hand e Müller. Per il team Ganassi Usa anche la terza piazza con Dixon-Briscoe-Westbrook.

Per il Cavallino Rampante la soddisfazione della vittoria nella GTE Am con la 458 Italia di Segal, Sweedler e Bell.

TAGS:
24 Ore di Le Mans
Toyota
Porsche
Ferrari
Audi
Ford