Mondiali volley donne: la Serbia batte il Giappone, con una vittoria Italia in semifinale

Le serbe vincono 3-0, domani un successo azzurro contro le nipponiche ci regalerebbe la qualificazione

Getty Images

Domani per l'Italia inizierà la terza fase del Mondiale femminile di volley ed una cosa è già certa: una vittoria porterebbe le ragazze di Mazzanti alle semifinali. Il 3-0 (25-19, 25-18, 25-23) della Serbia sul Giappone nel girone G, infatti, consente alle azzurre di potersi qualificare battendo le nipponiche con qualsiasi risultato. "Siamo pronte, il bello comincia adesso ma servirà pazienza" ha detto Lucia Bosetti.

Dopo i nove successi consecutivi delle prime due fasi, c'è grande attesa per la Nazionale: i confronti tra Italia-Giappone in questa stagione dicono due vittorie nipponiche contro una azzurra ma l'ultimo confronto mondiale, quattro anni fa, finì 3-0 per noi. "Le vittorie delle fasi precedenti non contano più. Ci voleva un po' di riposo, lo stress iniziava a farsi sentire. Il Giappone è una squadra forte e capace di difese eccezionali. Non dovremo commettere l'errore di perdere la pazienza, magari potrà succedere di non mettere a terra la palla al primo attacco, però conosciamo bene le nostre avversarie e abbiamo le armi per metterle in difficoltà" ha detto Bosetti.

"Come nelle precedenti partite mi aspetto una squadra molto grintosa, che dal primo all'ultimo punto lotti su ogni pallone. Nella prima fase anche con avversari sulla carta più deboli sarebbe stato facile calare a livello di concentrazione e lasciare per strada qualche set, invece, con il giusto atteggiamento abbiamo imposto sempre il nostro gioco" ha concluso la schiacciatrice.

TAGS:
Volley
Mondiali
Serbia
Giappone
Italia
Final six
Semifinale

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X