Wimbledon: Lorenzi fuori

L'azzurro cede in quattro set contro Donaldson e saluta l'erba inglese

  • A
  • A
  • A

Paolo Lorenzi fallisce l'accesso al terzo turno e saluta Wimbledon. L'azzurro perde 3-1 (6-4, 7-6, 6-7, 6-2) in 3h08' contro Jared Donaldson. Dopo due set favorevoli allo statunitense, con il secondo vinto per 7-0 al tie-break, l'azzurro riapre il match vincendo 7-6 il terzo parziale. Lo statunitense, però, trova due break point nel quarto set, eliminando l'azzurro. Lo statunitense affronterà ora Thiem per volare agli ottavi di finale.

La partenza, per Lorenzi, è subito in salita: dopo i due game con il turno in battuta rispettato, è Donaldson a creare il primo strappo grazie al break point. Lo statunitense strappa prima il servizio a Lorenzi, poi vola sul 3-1, infine annulla tre palle break dell'azzurro, evitando il 3-3. E' l'allungo decisivo del primo parziale: il numero 67 della classifica ATP sfrutta il turno in battuta al decimo game e chiude sul 6-4 dopo 40 minuti. Anche nel secondo set, è lo statunitense a partire meglio, con un break point che lo porta subito in vantaggio per 2-0 nei confronti dell'azzurro. Stavolta, però, Lorenzi reagisce: contro-break e rimonta, con il parziale di 4-3 in favore del numero 33 del mondo. Donaldson, però, riesce a conservare la battuta, pur vedendosi annullare un set-point: si arriva così al tie-break, dominato con il punteggio di 7-0 dallo statunitense, che conquista anche il secondo set dopo 57 minuti. Scenario ripetuto anche nel terzo parziale, con i due tennisti che conservano il turno in battuta arrivando sul 6-6. Il tie-break, stavolta, premia Lorenzi, che stravince 7-0 e prolunga la sfida al quarto set dopo 56'.

Donaldson, incassato il colpo, torna in campo con una grinta che gli permette di strappare due volte il servizio all'azzurro, autore di molti errori non forzati che ne condizionano il set. Il numero 67 del mondo, all'ottavo game, chiude sul 6-2 al terzo match point eliminando Lorenzi, che paga il primo tie-break, praticamente non disputato, e la scarsa vena in risposta alla battuta dello statunitense, che realizza infatti 20 ace, tra cui quello che gli regala la vittoria finale. Ad attendere Donaldson, che accede per la prima volta al terzo turno di Wimbledon, Dominic Thiem, al quale contenderà l'accesso agli ottavi di finale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments