Tennis, Lorenzi e Seppi sorridono

I due azzurri regolano entrambi in 4 set Ducworth e Mathieu. Lo svizzero fa il suo rientro ufficiale battendo Melzer

  • A
  • A
  • A

Ottimo debutto agli Australian Open, primo Slam della stagione, per Paolo Lorenzi e Andreas Seppi. Sul cemento di Melbourne il senese si impone 3-1 (6-4, 7-6, 6-7, 6-4) sull'australiano James Ducworth mentre l'altoatesino sconfigge sempre in 4 set (6-4, 7-6, 6-7, 7-5) il francese Paul-Henri Mathieu. Roger Federer torna ufficialmente in campo (dopo la parentesi alla Hopman Cup) e lo fa vincendo 7-5, 3-6, 6-2, 6-2 contro l'austriaco Jurgen Melzer.

A Melbourne Park Lorenzi, numero 43 del ranking, accede al secondo turno regolando il padrone di casa Ducworth (107 Atp). Il 35enne senese riesce a recuperare un break di svantaggio sia nel secondo che nel terzo set e manca anche l'occasione di chiudere al terzo parziale sbagliando due match point nel dodicesimo gioco. Il prossimo avversario dell'azzurro sarà il Viktor Troicki (29 Atp): i due si sono scontrati qualche giorno fa a Sydney e ad imporsi fu il serbo. Buona anche la prova di Seppi (calato al numero 89 del ranking): il 31enne altoatesino ha avuto la meglio di Mathieu dopo una maratona di tre ore e cinque minuti di gioco. Per Andreas 34 ace all'attivo e 13 su 14 break point salvati. Al secondo turno ci sarà il numero 14 Atp Nick Kyrgios che, due anni fa negli ottavi, eliminò lo stesso Seppi agli Australian Open.

Match di ritorno al grande tennis tutt'altro che semplice per Federer che, dopo aver vinto agevolmente il primo set 7-5, viene sorpreso nel secondo dall'austriaco addirittura numero 300 del ranking Atp e proveniente dalle qualificazioni. Il 35enne di Vienna recupera il break perso in apertura chiudendo sul 6-3. Federer reagisce da grande campione e nel corso del terzo e quarto parziale surclassa l'avversario strappando in 4 occasioni il servizio. Per lo svizzero è il successo numero 308 negli Slam.

Esordio decisamente più complicato per Stan Wawrinka che riesce a superare Martin Klizan soltanto al quinto set (4-6, 6-4, 7-5, 4-6, 6-4) dopo 3 ore e 24 minuti di gara. Lo svizzero è riuscito a recuperare un break di svantaggio sul 4-3 per lo slovacco nell'ultimo parziale. Nel finale anche un curioso siparietto con Klizan che si accascia a terra, colpito in pieno da un passante, e Stan che supera la rete per sincerarsi delle sue condizioni.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments