Tennis, Stoccarda: Berrettini è campione, 6-4 7-6 (11) in finale su Auger-Aliassime

Match equilibrato come era nelle attese, trionfa l’italiano al termine di un tie-break intensissimo

Matteo Berrettini succede nell’albo d’oro del torneo Atp 250 di Stoccarda a un certo Roger Federer. Il tennista italiano infatti batte nella finale il talentuoso 18enne canadese Auger-Aliassime 6-4 7-6 (11) al termine di una partita equilibrata, con colpi spettacolari da una parte e dall’altra. Primo trionfo sull’erba per Berrettini che con questo successo scala posizioni e sale al 22esimo posto della classifica mondiale.

Berrettini trionfa a Stoccarda

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

Campione senza perdere un set in tutto il torneo e senza mai cedere il servizio. Matteo Berrettini continua nel suo importante percorso di crescita, vince per la prima volta sull’erba battendo in due set il 18enne canadese Felix Auger-Aliassime, un altro nome di cui probabilmente si sentirà parlare nei prossimi anni.

La prima palla break per Berrettini arriva nel terzo game sul 30-30, con Auger-Aliassime che cerca il recupero sull’attacco profondo dell’italiano, ma scivola e manda lungo. Occasione sfruttata subito dal giocatore romano grazie a un brutto errore dell’avversario che manda in rete un rovescio in apparenza semplice. Berrettini è bravo a punire l’unico vero momento di incertezza del suo avversario: la parte centrale del set scorre infatti con entrambi i giocatori che mantengono i rispettivi turni di servizio con relativa semplicità, grazie a traiettorie potenti o difficili da contenere, a cui si abbinano attacchi veloci ed efficaci soprattutto con il dritto. Il settimo ace del canadese, ancora una volta con un servizio esterno, tiene di nuovo a 0 Berrettini nel nono game, ma l’italiano può chiudere il primo parziale con il proprio turno di servizio. La risposta in back è lunga anche dopo il check, 30-30 a cui però fa seguito un ace al centro che regala il set point. Servizio, dritto, discesa a rete con volèe stoppata e il primo set parla italiano: 6-4 Berrettini.

Dritto a chiudere per Berrettini che lascia immobile Auger-Aliassime e così arrivano subito due palle break. La prima però è sprecata con un rovescio incrociato in rete dell’italiano, la seconda disinnescata da un altro ottimo servizio del canadese che si carica con la voce e il pugno stretto. Il primo doppio fallo di Auger-Aliassime mantiene il game sul 40-40, ma un altro ace al centro permette al canadese di non perdere subito il servizio. Gli scambi sono più lunghi e combattuti rispetto al primo set e anche Berrettini deve mantenere il turno di battuta passando dai vantaggi, con Auger-Aliassime che dopo l’ennesimo colpo fuori si lamenta con il suo angolo mimando con la mano l’ondulazione irregolare del campo che altera a suo dire i rimbalzi della pallina. 0-30 per Berrettini nel quinto game dopo un altro colpo mancato dal canadese per un rimbalzo maligno, poi però l’italiano si guadagna tre palle break con un passante violento con il dritto. Auger-Aliassime con due ace porta il game ai vantaggi, prima di avanzare 3-2, con difficoltà, ancora grazie all’efficacia della sua battuta. Meno bene il canadese a rete su un’altra smorzata di Berrettini, colpo che si incastra sul nastro e frustrazione sfogata dal 18enne con la pallina scaraventata sulla rete a punto concluso. Neanche un break dopo dieci game, né Berrettini né Auger-Aliassime cedono il servizio, con il secondo set che si prolunga sul 5-5 che diventa 6-5 per il canadese, con Berrettini in difficoltà in risposta sui servizi giocati al centro. L’italiano però rimane freddo, tiene il servizio e il secondo set va allora al tie-break.

Berrettini prova a dare la spinta decisiva alla partita con due fantastici passanti in rovescio, Auger-Aliassime però dimostra grande lucidità nonostante la giovane età e avanza 6-4 con il dritto che finisce lungo da parte di Berrettini. Il challenge però strozza in gola l’urlo del canadese sull’ennesimo servizio al centro, out per millimetri, ma Berrettini deve difendere un altro set point quando si trova sotto 7-6, riuscendo nello scopo con un grande servizio esterno. Smash a chiudere il punto e all’improvviso per l’italiano è match point, sfumato ancora per l’ace di Auger-Aliassime. Si prosegue fino al 9-9, per entrambi i giocatori il discorso diventa più di tenuta mentale che non tecnico. Ace esterno con pallina sulla linea e nuvoletta bianca per Berrettini, dritto scomposto del canadese e terzo match point, questa volta vincente perché Berrettini risponde profondo e Auger-Aliassime si ferma sul nastro per il 13-11 finale. Urlo e cappellino per terra per l’azzurro, al primo trionfo personale sull’ erba, 8 anni dopo l’ultima gioia italiana su questa superficie.

TAGS:
Tennis
Atp stoccarda
Berrettini
AugerAliassime

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X