Flavia Pennetta shock: vittoria e ritiro

La brindisina alza il trofeo degli Us Open e annuncia: "Addio a fine anno, il momento migliore per lasciare"

  • A
  • A
  • A

Flavia Pennetta aveva pensato a tutto, anche al colpo di scena finale nel caso avesse battuto Roberta Vinci: "Fantastico vincere gli Us Open in questo modo, ed è per questo che ho deciso di ritirarmi all'apice della carriera". L'annuncio coglie tutti di sorpresa, non il suo Fabio Fognini sulle tribune che la fotografa. Poi la precisazione: "Non è il mio ultimo match: chiudo ma a fine anno, termino la stagione".

"Chi comincia a fare sport, vuole essere un numero uni ma  non avrei mai pensato all'inizio del torneo di arrivare così lontano. È un'emozione imprevedibile" ha detto la Pennetta. Poi una dedica alla Vinci: "Probabilmente il primo match contro lo abbiamo giocato a 9 anni... Bellissimo giocare contro una vera amica che ha giocato un grande tennis".

" Cercheremo di farla ricredere". E' il commento a caldo di Oronzo Pennetta, il padre di Flavia, giunto al ct Brindisi con la moglie Concita appena dopo la fine della partita per il bagno di folla. "Quell'annuncio ci ha gelati. Siamo rimasti un po' così, contenti per questa impresa straordinaria ma delusi per il ritiro. Cercheremo di convincerla a continuare a giocare. Non è così che deve chiudere la carriera. Aveva detto che lo avrebbe fatto, ma se fosse piombata al cinquantesimo posto nel ranking. Non dopo una vittoria di questa portata". Più contenuta Conchita: "Non sono ancora riuscita a sentirla. Siamo felici. Se ne parlava di un ritiro, ma anche noi eravamo impreparati. Credo che però sia stata una scelta dovuta alla consapevolezza che questo è il punto più alto della sua carriera".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments