TENNIS

Tennis, Sinner: "Non esiste un posto più bello per battere il numero 1 al mondo"

L'azzurro dopo la prima vittoria su Djokovic alle ATP Finals: "È stata una montagna russa ma alla fine sono riuscito a uscirne più alto di lui"

  • A
  • A
  • A

"Non esiste un posto più bello per battere il numero 1 al mondo. Sono riuscito a giocare i punti più importanti nel modo migliore. Ho avuto un po' di tensione quando ho perso il secondo set, ma con voi abbiamo vinto insieme". Jannik Sinner è al settimo cielo dopo aver battuto per la prima volta alle Atp finals di Torino Novak Djokovic. "È stata una partita molto tattica, ho cercato di giocare il terzo set un po' meglio, soprattutto nei momenti
importanti, è stata una montagna russa ma alla fine sono riuscito a uscirne più alto di lui". 

Vedi anche Tennis, Sinner firma l'impresa alle ATP Finals: batte Djokovic e vola al comando del gruppo verde Tennis Tennis, Sinner firma l'impresa alle ATP Finals: batte Djokovic e vola al comando del gruppo verde

"È una storia simile a quella di Medvedev, che non ero mai riuscito a battere - ha detto ancora Sinner - Abbiamo fatto un percorso dopo Wimbledon, avevo detto che mi sentivo più vicino anche se non avevo vinto neanche un set. Qui sono riuscito a giocare i punti più importanti nel modo migliore. C'era un po' di tensione per come avevo perso il secondo set, ma con voi abbiamo vinto insieme. Nel tie break ho cercato la velocità, non ho ragionato molto bene e ho cercato di giocare meglio il terzo set, soprattutto nei momenti importanti".


 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti