TENNIS

Tennis, salgono i contagi: cancellato torneo Open Madrid

La decisione dopo la richiesta delle autorità mediche

  • A
  • A
  • A

Si attendeva l'annuncio ufficiale, dopo le indiscrezioni e le voci degli ultimi giorni. E l'annuncio è arrivato. Il Mutua Madrid Open 2020 di tennis non si giocherà. Gli organizzatori hanno cancellato il torneo dopo la richiesta del vice consigliere per la sanità della locale Comunità Autonoma, Antonio Zapatero Gaviria che, su invito di Feliciano Lopez, direttore del torneo, aveva espresso il suo parere sull'organizzazione del torneo combined, inserito in calendario la settimana successiva allo US Open, alla luce dell'innalzamento della curva dei contagi in Spagna.

Dopo la cancellazione definitiva del torneo, Rafa Nadal e Simona Halep restano nella Entry List dello US Open. "Ci dispiace dover annunciare la cancellazione del torneo - ha detto Andrea Gaudenzi in un comunicato congiunto ATP e WTA - La situazione legata al Covid-19 è in continua evoluzione, e continuiamo a seguire le indicazioni delle autorità, vorrei ringraziare gli organizzatori per gli sforzi, compreso lo spostamento da maggio a settembre".

Steve Simon, CEO della WTA, condivide il dispiacere di Gaudenzi e i ringraziamenti a Feliciano Lopez, direttore del torneo, e a tutta l'organizzazione "che ha lavorato senza sosta per individuare tutte le possibili alternative per salvare il torneo. Sappiamo quanto sia amato il combined per i tifosi, e quanta attesa c'era per la ripresa del tennis quest'anno, ma la salute e la sicurezza restano la priorità per tutti". La scelta di cancellare l'edizione 2020 è "un atto di responsabilità" scrivono gli organizzatori in un comunicato sul sito ufficiale del Mutua Madrid Open. Durante il lockdown, spiegano, erano stati messi a punto vari protocolli per garantire la sicurezza di tutte le persone coinvolte. Protocolli che "avevano ricevuto l'approvazione delle organizzazioni nazionali di sanità per le misure in essi contenute, finalizzate al contenimento del contagio nella bolla dell'evento". 

Tuttavia, viste le raccomandazione delle autorità sanitarie della comunità autonoma di Madrid, la cancellazione del torneo resta l'unica soluzione possibile, spiegano. "Inoltre, dopo un aumento dei casi di Covid-19, la Comunità di Madrid ha preso una serie di nuove misure per tenere sotto controllo la diffusione del virus, ad esempio emanando una direttiva per cui non più di 10 persone possono riunirsi nello stesso posto, una limitazione che avrebbe di molto ridotto la possibilità di mettere in piedi il torneo". "Ce l'abbiamo messa tutta" ha detto Feliciano Lopez, "ma c'è troppa instabilità per poter organizzare un evento come il nostro in totale sicurezza". Dunque, con la cancellazione già annunciata della Coppa Davis, non ci sarà tennis alla Caja Magica nel 2020.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments