Tennis: Nadal-Kyrgios, show e scintille a fine match

Incredibile epilogo ad Acapulco, dove l'australiano vince al tie-break del terzo set una gara già persa. "Non ha rispetto" l'accusa di Rafa. "Non lo ascolto" la replica

di
  • A
  • A
  • A

Tre ore e quattro minuti di battaglia sotto il cielo di Acapulco, di colpi, interruzioni, numeri mozzafiato e alla fine le scintille in conferenza stampa. Protagonisti Rafa Nadal e Nick Kyrgios al primo turno del torneo messicano. Alla fine ha prevalso il bad boy del tennis mondiale, al tie-break del 3° set. "Gli manca il rispetto verso il pubblico, l'avversario e se stesso" ha tuonato lo spagnolo. "Rafa non mi conosce, non lo ascolto" la stizzita risposta dell'australiano.

Un match pazzo, che ha regalato tante emozioni e divertito il pubblico presente allo stadio, quello a cui hanno assistito i tifosi. Un primo set dominato da Nadal contro un Kyrgios sottotono, che lamentava condizioni fisiche non ottimali e sull'orlo del ritiro chiedeva l'intervento del medico: "Mi sento male, non riesco a giocare. Provo ancora un paio di game". Dal secondo, però, la musica è cambiata e l'australiano ha cominciato a far vedere la migliore versione di sé, quella che sui campi di gioco si vede davvero troppo raramente. Palle corte, servizi potenti (e anche uno dal basso, come da video sotto) e volée spettacolari hanno mandato in confusione il fenomeno maiorchino che, avanti 6-3 nel tie-break decisivo, ha subito 5 punti di fila e ha perso il match.

La sfida è proseguita poi in conferenza stampa, con l'accusa di Nadal e la piccata risposta di Kyrgios. "Sono diverso, Rafa è diverso. Non conosce il mio percorso, quello che ho affrontato, non sa niente di me. Io gioco così. Lui gioca a modo suo. È molto lento tra un punto e l'altro, e il regolamento dice che devi adeguarti al ritmo del giocatore che è alla battuta. Rafa controlla il tempo in ogni momento. Ma non voglio commentare lui, né il suo gioco. Io ho il mio, lui il suo. Abbiamo giocato bene, questo è lo sport. Le persone sono diverse una dell'altra. Non prenderò in nessun modo in considerazione questa critica".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments