AUSTRALIAN OPEN

Tennis, Australian Open: Nadal vola ai quarti, fuori a sorpresa Zverev

Il maiorchino travolge Mannarino ma non se la vedrà con il tedesco, che cede in tre set a Shapovalov. Monfils attende Carreño Busta o Berrettini

  • A
  • A
  • A

Sorpresa negli ottavi di finale degli Australian Open: Alexander Zverev saluta dopo aver ceduto in tre set a Denis Shapovalov, che travolge il tedesco e si impone 6-3, 7-6(5), 6-3. Sarà il canadese, dunque, l'avversario di Rafael Nadal, che batte 7-6(14), 6-2, 6-2 il francese Adrian Mannarino. Monfils stende Kecmanovic 7-5, 7-6(4), 6-3 e attende Carreño Busta o Berrettini. Nel tabellone femminile, avanza la numero uno al mondo Barty.

Getty Images

TABELLONE MASCHILE
Arriva la prima, vera sorpresa del tabellone maschile degli Australian Open: Alexander Zverev, infatti, si ferma agli ottavi di finale dopo il ko in tre set contro Denis Shapovalov. Il tedesco, numero 3 al mondo, viene travolto dal canadese, che si impone con il punteggio di 6-3, 7-6(5), 6-3. Giornata no per il 24enne, che sin da subito non riesce ad imporre il proprio gioco. A parte due palle break in avvio puntualmente annullate dal numero 14 della classifica Atp, Zverev non riesce mai a mettere in difficoltà il turno in servizio dell'avversario e, anzi, incassa un break al quarto game, con Shapovalov che vola dall'1-1 al 4-1 e, poi, al 6-3 di fine primo set. Il tedesco ha un sussulto quando trova due break utili per guadagnarsi il tie-break del secondo parziale, ma va subito sotto 1-5, con il canadese che chiude successivamente sul 7-5. È la resa di Zverev, che va subito sotto 3-0 nel terzo e non riesce più a recuperare: sorride Shapovalov, per la prima volta in carriera ai quarti degli Australian Open.

Il canadese se la vedrà con Rafael Nadal che, invece, non delude e travolge in tre set Adrian Mannarino superando gli ottavi. Il maiorchino si impone 7-6(14), 6-2, 6-2 sul francese, che si oppone con vigore solo nel primo parziale, nel quale c'è una sola palla break in favore proprio del transalpino ma annullata dallo spagnolo sul 5-5. Al tie-break arriva un incredibile 16-14 in favore di Nadal, che si porta sull'1-0 dopo sette set point. Decisamente più agevole la seconda parte di match: Nadal sale subito sul 5-1 e chiude il secondo sul 6-2, risultato che replica anche nel terzo strappando tre volte di fila il servizio a Mannarino, numero 69 della classifica Atp, e reagendo all'unico turno in battuta perso, l'1-1. Nadal resta dunque in corsa per la seconda vittoria in carriera agli Australian Open e sfiderà ora Shapovalov per volare in semifinale.

Avanza ai quarti di finale anche Gael Monfils. Il francese batte in tre set Miomir Kecmanovic, che cerca di opporsi al numero 20 al mondo soprattutto nella prima parte di gara, quando però il serbo concede ben quattro set point che, alla fine, si trasformano nel 7-5 del primo parziale. Il secondo si decide al tie-break, con Monfils che rimonta l'1-3 di svantaggio, spreca altri due set point ma poi vince 7-4 il tie-break. Nel terzo, infine, passa dal 2-3 al 6-3, chiudendo con due break di fila al secondo match point. Ora, il francese attende Pablo Carreño Busta o Matteo Berrettini per giocarsi un posto in semifinale.

TABELLONE FEMMINILE
Nel tabellone femminile, Barbora Krejcikova non sbaglia e si qualifica per i quarti travolgendo Victoria Azarenka con un doppio 6-2 che matura in meno di un'ora e mezza di gioco. La ceca, infatti, è cinica nel primo set a sfruttare due delle tre palle break concesse dalla bielorussa e a chiudere sul 6-2. Il parziale si ripete anche nel secondo, con la numero 4 al mondo che non fa drammi dopo il break incassato: dal 2-2, infatti, passa al 6-2 che le regala il passaggio del turno.

Krejcikova se la vedrà ora con Madison Keys, che a sorpresa elimina la numero 6 della classifica Wta Paula Badosa Gibert: netto 6-3, 6-1 sulla spagnola, con l'americana che non concede palle break nel primo set e ne ha a disposizione sette, di cui una sfruttata in avvio per volare sul 6-3. Nel secondo, invece, arrivano addirittura quattro break di fila, con Badosa che riesce solo a pareggiare sull'1-1, poi viene travolta. L'altra top 10 ad uscire di scena è Maria Sakkari: la greca (8 Wta) saluta dopo il 7-6(0), 6-3 in favore dell'americana Jessica Pegula, che domina il tie-break del primo set e passa nel secondo grazie ad un break al quarto game.

Nessun problema per Ashleigh Barty. La numero uno al mondo nonché padrona di casa si impone 6-4, 6-3 sull'americana Amanda Anisimova, che a sorpresa aveva eliminato la campionessa in carica Naomi Osaka. Nel primo parziale, l'australiana concede due palle break ma non si fa sorprendere, mentre al settimo game sale sul 40-0 e infine si porta sul 5-3 che si trasforma nel 6-4 del primo set. Nel secondo, strappa subito il servizio alla statunitense ma incassa il controbreak. L'allungo decisivo, però, arriva con i quattro game di fila che permettono a Barty di passare dal 2-3 al 6-3 e volare ai quarti: affronterà un'altra americana, Jessica Pegula.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti