AUSTRALIAN OPEN

Australian Open: passano ai quarti Medveded e Rublev, tra le donne ok Barty e Pegula

I due russi eliminano dal torneo McDonald e Ruud, con quest’ultimo che si ritira dopo il secondo set. Nel tabellone femminile eliminata a sorpresa Svitolina

  • A
  • A
  • A

Nei quarti di finale degli Australian Open 2021 ci sarà il derby russo tra Daniil Medveded, numero 4 al mondo, e Andrey Rublev (8). I due s’impongono rispettivamente 6-4, 6-2, 6-3 sullo statunitense Mackenzie McDonald e 6-2, 7-6(3) sul norvegese Casper Ruud, costretto al ritiro alla fine del secondo set. Nel tabellone femminile, Ashleigh Barty rispetta i pronostici, mentre prosegue il sorprendente percorso di Jessica Pegula: eliminata Svitolina.

Prosegue il cammino verso le fasi decisive dell’Australian Open sia di Daniil Medvedev sia di Andrey Rublev. La coppia russa, vincitrice dell’ultima Atp Cup, si ritroverà contro ai quarti di finale del torneo. Il primo si qualifica al turno successivo al termine di una brillante affermazione sullo statunitense Mackenzie McDonald (n.194 del ranking Atp), battuto 6-4, 6-2, 6-3. Un solo momento di titubanza per il russo durante il match arriva nel primo set, quando cede uno dei due break di vantaggio sul 5-2, ma comunque chiude il parziale poco dopo sul 6-4. È stato quello l’unico break subìto da Medvedev in tutta la partita, contro i sei conquistati su sette palle break avute. Si tratta della diciottesima vittoria consecutiva per Medvedev, che non perde un match dai quarti di finale dell’Atp 500 di Vienna contro Kevin Anderson.

A contendere un posto in semifinale a Medvedev sarà quindi il suo connazionale Rublev. Contro il norvegese Casper Ruud non è stata però una prova perfetta, perché dopo la partenza a rullo compressore, sul 6-2, 3-1 il russo subisce una sequenza di quattro game consecutivi per non aver saputo trovare la contromisura al cambiamento tattico messo in atto da Ruud. Il norvegese, infatti, comincia ad alzare le traiettorie dei suoi colpi da fondocampo, mandando dall’altra parte della rete palle senza peso sulle quali Rublev fatica ad appoggiarsi. Tuttavia, il fastidio muscolare agli addominali con il quale Ruud aveva iniziato il match si fa più intenso dopo il primo set, costringendolo a chiamare in campo il medico. All’aggravarsi del suo problema fisico, Ruud inizia a spingere di più con il diritto ma, una volta perso il secondo set al tie-break /7-3), decide che non vale più la pena continuare e alza bandiera bianca.

TABELLONE FEMMINILE

Si completa il quadro degli ottavi di finale anche per quanto riguarda il tabellone femminile degli Australian Open 2021. La sessione odierna si conclude con due vittorie abbastanza nette siglate da Ashleigh Barty e Karolina Muchova. La padrona di casa elimina la statunitense Shelby Rogers in due set col punteggio di 6-3, 6-4: per la numero uno del mondo sono decisivi un break strappato nel primo set e due nel secondo, senza dimenticare due palle break sventate all’interno del primo parziale. Barty se la vedrà ai quarti proprio con la ceca Muchova, che suda un po’ di più per eliminare la belga Elise Mertens, vincendo 7-6(5) 7-5. La classe ’96 riesce a ribaltare uno svantaggio di 3-0 nel primo set, riuscendo poi a spuntarla nel tie-break grazie a tre punti consecutivi siglati sul 3-3. Nell’undicesimo game del secondo set, con entrambe le tenniste forti di un break piazzato, è Muchova a piazzare la zampata vincente per i quarti di finale.

L’impresa della giornata è quella compiuta da Jessica Pegula, che fa fuori la testa di serie numero 5, l’ucraina Elina Svitolina, superata per 6-4, 3-6, 6-3. Un testa a testa dal ritmo molto elevato, deciso poi dal break del quarto game del terzo set con il quale la Pegula prende il comando delle operazioni senza più mollare la presa. Per Pegula, che nel corso del torneo ha perso un solo set, è la prima qualificazione a un quarto di finale di un torneo dello Slam. La sua avversaria sarà la connazionale Jennifer Brady, che invece ha la meglio su Donna Vekic per 6-1, 7-5.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments