AUSTRALIAN OPEN

Australian Open: Berrettini vince di tie-break e vola agli ottavi, avanti anche Fognini

Finisce 7-6(1), 7-6(5), 7-6(5) per il romano nonostante un problema fisico nel terzo set. Il ligure stende, sempre in tre set, De Minaur

  • A
  • A
  • A

Matteo Berrettini accede in tre set agli ottavi di finale degli Australian Open 2021. Anche se contro Karen Khachanov (n.20 del ranking Atp) non è stato tutto semplice per il numero 10 al mondo: ci vogliono infatti ben tre tie-break per piegare il russo. Termina 7-6(1), 7-6(5), 7-6(5). Giornata positiva per gli azzurri a Melbourne, visto che anche Fabio Fognini vola al quarto turno dopo avere battuto, sempre in tre set, l’australiano Alex De Minaur.

Match tiratissimo quello che ha visto protagonista in positivo Matteo Berrettini, mai così avanti agli Australian Open. Le 2 ore e 58 minuti di gioco contro Karen Khachanov sono caratterizzati da ben tre tie-break in altrettanti set, nonché da un problema fisico per il romano a metà del terzo parziale: sul 5-4 per il russo, Berrettini accusa un dolore all’addome e chiama il medical time-out. L’azzurro sembra in difficoltà dal punto di vista fisico, ma riesce comunque a trascinare l’avversario al terzo tie-break, andando oltre al dolore e spuntandola ancora. Nella prima frazione erano fioccati i break da una parte e dall’altra (due per Berrettini, due per Khachanov), ma al tie-break il numero 10 al mondo aveva dominato 7-1. Nel secondo set erano poi tornati a farla da padroni i rispettivi servizi: nessun break e nuovo tie-break, questa volta più combattuto ma con lo stesso esito del primo (7-5). Berrettini si conferma ‘bestia nera’ del russo, battuto per la quarta volta in altrettanti incroci, e a fine match dichiara: “Ho sentito un dolore sotto le costole. Il fisioterapista ha detto che dovrebbe essere una contrattura e non uno stiramento. Speriamo di poter recuperare al meglio per il prossimo match”. Anche perché agli ottavi il suo avversario sarà Stefanos Tsitsipas.

Bene anche Fabio Fognini, che riesce a sbarazzarsi più agevolmente dell’austriaco Alex De Minaur. Il numero 17 al mondo vince 6-4, 6-3, 6-4 contro il n.23 al termine di un match decisamente meno teso (nonché meno lungo) rispetto a quello con Salvatore Caruso, contraddistinto due giorni fa da un post-partita particolarmente nervoso. E invece oggi, contro il padrone di casa, il percorso è stato decisamente più in discesa. Il tennista ligure, dopo due ore e 9 minuti di gioco, ora se la dovrà vedere contro un colosso come Rafael Nadal. Dopo sette giochi a senso unico nel primo set: Fognini sale in cattedra e strappa la battuta al suo avversario. Nel game seguente, però, l’azzurro perde il servizio a zero. In ogni caso va comunque a segno nel decimo gioco, conquistando il parziale per 6-4 al secondo set point. Nonostante l’inizio del secondo set si riveli piuttosto combattuto, alla distanza l’australiano cala mentre Fognini dà sfoggio di tutto il suo repertorio e ne trae beneficio. La frazione finisce infatti nelle sue mani per 6-3. Poco da fare per De Minaur anche nel terzo set. Già in apertura il ligure strappa il break a zero e si porta saldamente al comando per poi allungare con il doppio break del 4-1. Al terzo match point dell’incontro, Fognini colpisce e il set 6-4 per volare agli ottavi di finale.

Vedi anche Australian Open: Nadal, Medveded e Tsitsipas agli ottavi Tennis Australian Open: Nadal, Medveded e Tsitsipas agli ottavi

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments