Superbike, Davies e la Ducati concedono il bis a Imola

Il gallese vince anche gara-2, precedendo Rea e Sykes. Giugliano quarto davanti alla MV Agusta

di ALBERTO GASPARRI

Chaz Davies ha firmato una perentoria doppietta a Imola, quinto round del Mondiale Superbike. Dopo aver dominato gara-1, il gallese della Ducati si è ripetuto con autorità anche in gara-2. Podio in fotocopia con le Kawasaki di Rea, sempre leader della classifica, e Sykes sul secondo e terzo gradino del podio al termine di una bella lotta. Alle loro spalle Giugliano (Ducati), Camier (MV Agusta), Lowes (Yamaha), Torres (Bmw) e Hayden (Honda).

La pioggia non è arrivata a scombussolare i piani di Davies, che ha preso subito la testa della corsa e nessuno lo ha più visto. Una bella mazzata per la concorrenza e soprattutto per Rea, che vede il rivale gallese rosicchiargli qualche altro punticino in classifica. Stavolta il campione del mondo non è mai stato in grado di infastidire Chaz e ha badato soltanto a tenere dietro un Sykes incapace di mettergli le ruote davanti. Per il resto, il migliore degli "umani" è stato Davide Giugliano, un po' meglio rispetto a gara-1, ma sempre un passo indietro rispetto ai primi tre. Bravissimo Leon Camier, che ha contribuito a far fare un bello step alla MV Agusta, e davanti a colossi come Yamaha, Bmw e Honda. Peccato, invece, per Lorenzo Savadori, che ha perso posizioni con il passare dei giri, chiudendo 11° dopo aver battaglia con Giugliano nelle prime fasi di gara. Un paio di punti di consolazione per Alex de Angelis con la seconda RSV4. Tra gli spettatori della gara (68mila presenze nel weekend) c'era anche Sylvain Guintoli, costretto al forfait dopo la caduta di sabato mattina, che lo ha lasciato con una frattura alla caviglia sinistra.

TAGS:
Superbike
Imola
Davies
Rea
Sykes
Giugliano
Savadori
Kawasaki
Ducati
MV Agusta
Honda
Hayden

Argomenti Correlati

VOTATE

Superbike, Davies crede nel titolo: ha ragione?