SCI SLALOM YUZAWA NAEBA

Sci alpino, Slalom Yuzawa Naeba: bufera di vento e neve, cancellata la prova giapponese

Ufficiale la decisione dopo due ore e un quarto di attesa. Leader della classifica generale rimane Kilde

  • A
  • A
  • A

Una vera e propria bufera di vento e neve abbattutasi sul monte Takenoko, a Naeba, ha costretto gli organizzatori giapponesi a cancellare la gara di Slalom valida per la Coppa del Mondo di sci alpino 2020. La decisione è stata presa dopo due ore e un quarto di attesa per trovare una finestra di meteo favorevole che non si è invece mai fatta registrare. Leader della classifica generale resta quindi Aleksander Aamodt Kilde con 1022 punti.

Già il gigante, disputato nella giornata di ieri e vinto dal croato Filip Zubcic, era stato condizionato in maniera importante dal meteo: in particolare dalle raffiche fortissime di vento che hanno inciso non poco sull'esito in particolare della seconda manche. Così in questo caso la stessa Fis, d'accordo con l'organizzazione, ha optato per la cancellazione della prova iridata dopo averne rinviato diverse volte la partenza nell'attesa di un miglioramento meteo che non è arrivato. D'altronde il vento sulla località giapponese soffiava con raffiche superiori addirittura agli 80 km/h. "Le condizioni non sono mai state sufficientemente stabili per poter iniziare la gara", ha spiegato il chief race director Markus Waldner, che ha anche fatto intendere che la prova di Slalom rischia anche di non essere recuperata nemmeno in futuro, venendo di fatto cancellata dal calendario del Mondiale 2020. Resiste al momento l'ipotesi Kranjska Gora, cui al programma del 14 e 15 marzo si aggiungerebbe uno Slalom da disputarsi il 13.

Per quanto riguarda il calendario attuale, invece, si ripartirà quindi da Hinterstoder e dall'Austria, dove venerdì 28 febbraio si terrà la combinata maschile. E il leader della classifica generale (il norvegese Aleksander Aamodt Kilde, primo con 1022) si guarderà dalle possibili rimonte del connazionale Henrik Kristoffersen (che insegue a quota 948 punti) o del francese Alexis Pinturault (898).
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments