NATIONS LEAGUE

Nations League, poker Ungheria all’Inghilterra. L’Olanda vola al 93’

I magiari umiliano i britannici 4-0 con la doppietta di Sallai e i gol di Nagy e Gazdag, gli Oranje vincono 3-2 con il Galles. Ok il Belgio in Polonia

  • A
  • A
  • A

L’Ungheria si conferma la grande sorpresa della Nations League. Gli uomini di Marco Rossi sconfiggono ancora l’Inghilterra con un clamoroso 4-0 esterno, spinti dalla doppietta dell’ex Palermo Sallai e dalle reti di Nagy e Gazdag nel finale, e balzano in testa al girone dell’Italia, salendo a 7 punti. Sempre nella League A, l’Olanda batte il Galles 3-2 con Depay al 93’, il Belgio si impone 1-0 in Polonia grazie al colpo di testa di Batshuayi.

© Getty Images

L’Ungheria scrive la favola più bella della Nations League. I magiari sconfiggono ancora l’Inghilterra, stavolta con un incredibile 4-0 a Wolverhampton, e salgono in prima posizione nel girone dell’Italia. Gli uomini di Marco Rossi giocano un match attento in difesa e letale in fase offensiva, sbloccando il punteggio al quarto d’ora con Sallai, che infila Ramsdale e ammutolisce il Molineux Stadium. I britannici provano a reagire ma faticano a essere davvero pericolosi e l’Ungheria raddoppia al 70’ ancora con Sallai, abile ad anticipare il tiro con la punta del destro sul pallone filtrante servito dal nuovo entrato Adam. Gli uomini di Southgate cercano di scuotersi e vanno vicini al gol con il colpo di testa di Kane, che sbatte contro la traversa. Passano pochi minuti e Nagy firma l’incredibile 3-0, spedendo all’angolino il pallone sporco lavorato da Adam. Due minuti dopo Stones viene espulso per doppia ammonizione e peggiora la serata nerissima dell’Inghilterra, che affonda del tutto all’89’ con il dolce pallonetto di Gazdag in contropiede. L’Ungheria diventa prima nel girone dell’Italia con sette punti, inglesi sempre più ultimi a due.

Nell’altro Girone di League A in campo stasera, l’Olanda replica la vittoria all’ultimo respiro contro il Galles imponendosi 3-2 al 93’. Gli Oranje dominano in avvio con il destro micidiale di Lang al 17’ e il sigillo di Gakpo dopo un fortunato rimpallo al 23’. Dopo 3’ però il Galles riapre l’incontro con Johnson e spinge con decisione, fino al finale da thriller: al 92’ Bale trasforma il rigore del 2-2, un minuto dopo Depay butta dentro il gol del 3-2 su un pallone sparato in avanti spizzato da Dumfries e poi in modo maldestro da Sorba Thomas. Il successo tiene l’Olanda in prima posizione a +3 sul Belgio, che si impone in Polonia 1-0 grazie al colpo di testa di Batshuayi al 16’. I polacchi in realtà meriterebbero anche il pareggio nel finale, ma non vanno oltre il palo di Swiderski al 92’ e restano terzi a quota 4, con tre punti di margine sul Galles.

Tanto spettacolo anche nella League B. Nel Gruppo 3, la Bosnia Erzegovina resta in testa battendo 3-2 la Finlandia: Pjanic su rigore al 5’ porta i bosniaci avanti, gli scandinavi rimontano con Pukki (10’) e Kallman (18’) ma crollano per la doppietta di Dzeko (29’ e 58’). Il Montenegro si mantiene in scia, a un solo punto di distanza, con il 3-0 sul campo della Romania disegnato dalla tripletta di Mugosa. Nel Gruppo 1 la Scozia vola 4-1 in Armenia rimontando il vantaggio di Bichakhchyan (6’) con la doppietta di Armstrong (14’ e 46’) e le reti di McGinn (50’) e Adams (54’). Il primo posto rimane comunque dell’Ucraina, che con Dovbyk (47’) risponde a Collins (31’) per l’1-1 con l’Irlanda. Resta a punteggio pieno la Turchia nella League C, con il 2-0 alla Lituania con le firme di Ayhan (37’) e Calhanoglu (al 54’ su rigore), nonostante il rigore sbagliato da Under nel finale. Spettacolare 2-2 invece tra Lussemburgo e Far Oer: i padroni di casa sbloccano con Rodrigues su rigore al 12’ e raddoppiano con Martins Pereira al 49’, ma gli ospiti pareggiano in due minuti con la doppietta di Bjartalid (al 57’ e 59’). Infine nella League 4 la Moldavia stende l’Andorra 2-1 con i rigori di Caimacov (26’) e Nicolaescu (50’), intermezzate dal momentaneo pari di Vieira (49’). In testa al girone resta però la Lettonia, ancora a pieni punti dopo il 2-0 in Liechtenstein grazie alla doppietta di Gutkovskis (20’ e 28’).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti