NATIONS LEAGUE

Italia, allarme rientrato: El Shaarawy negativo al tampone di controllo

Il primo test dell'attaccante azzurro era risultato debolmente positivo

  • A
  • A
  • A

Sospiro di sollievo nel ritiro azzurro per gli uomini di Mancini. Secondo quanto ha comunicato la Federcalcio, il tampone di controllo a cui si è sottoposto Stephan El Shaarawy è risultato infatti negativo, facendo rientrare l'allerta. Stesso esito per il resto della squadra, controllata come da protocollo con un secondo giro di tamponi. L'attaccante era risultato debolmente positivo al primo test effettuato da tutto il gruppo azzurro all'arrivo a Bergamo in vista della sfida con l'Olanda di Nations League, ma subito era emerso il sospetto che potesse trattarsi di un falso-allarme dopo l'esito negativo del test sierologico

Della positività dell'attaccante aveva parlato anche Roberto Mancini in conferenza stampa: "Abbiamo vissuto una giornata normale, non è cambiato assolutamente niente. Ci dispiace sia venuta fuori questa cosa". Il discorso è poi scivolato sulla gara e Mancini ha dato indicazioni sulla formazione: "Ho tre attaccanti e tre partite, domani tocca a Immobile. Ci saranno dei cambi, 4-5, e rientrerà anche Giorgio (Chiellini, ndr). Chiariamo le cose, è una Nazionale messa insieme due anni fa, abbiamo un gruppo di ragazzi bravissimi, altrimenti non avremmo fatto questi risultati - ha spiegato il ct Mancini in conferenza stampa a Bergamo -. Io ho rispetto dei giocatori, avranno una partita ogni tre giorni, a fine campionato non andranno in vacanza, quindi devo salvaguardarli: se ho tre partite ne faccio giocare una per uno, domani tocca a Immobile. Ciro è un bravissimo ragazzo, ha fatto una valanga di gol ma ho anche rispetto per quella che sarà la sua stagione, lunghissima".
Sul tema ormai tanto dibattuto delle tante gare fatte in giro per il mondo il ct è chiaro: "Forse si potevano eliminare le due amichevoli. Poi chi decide queste cose avrà dei motivi giusti per farlo".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments