FUTURO INCERTO

Petronas lascia Moto2 e Moto3: anche la MotoGP è a rischio

Il main sponsor ha comunicato il passo indietro nelle due categorie, ma anche la top class potrebbe essere ai saluti

  • A
  • A
  • A

Petronas è pronta a lasciare i campionati di Moto2 e Moto3 per la stagione 2022 e, data la situazione delicata nel team di MotoGP, anche il box della top-class è a rischio. È questo quanto trapela tra i garage del paddock in Austria, con il capo del Sepang Racing Team Razlan Razali che avrebbe già comunicato agli ingegneri delle due classi minori di concentrarsi maggiormente sulla MotoGP dopo la decisione del main sponsor di abbandonare le categorie. Ma al momento per il 2022 mancano i piloti e la situazione si fa sempre più complicata.

Con l'addio di Valentino Rossi, che nel corso dell'ultimo weekend di gara in Stiria ha ufficializzato il ritiro a fine stagione, e il passaggio ufficioso di Franco Morbidelli in Yamaha dopo il divorzio con Viñales, il team è in crisi nera in un mercato piloti in pieno fermento. Dopo aver subito la stoccata di KTM con l'ingaggio di Raul Fernandez, pilota che tanto sta facendo bene in Moto2 e che Petronas avrebbe voluto ingaggiare per la prossima stagione, nei box malesi manca una vera e propria punta di diamante per la M1 del prossimo anno, un problema da non poter sottovalutare per lo sponsor che potrebbe decidere di tirarsi indietro anche in top-class.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments