MotoGP, Zarco detta il passo in FP1

Incollati alle sue spalle Dovizioso e Marquez, 5° tempo per Valentino Rossi

di
  • A
  • A
  • A

Johann Zarco è il pilota più veloce nella prima sessione di libere del GP della Repbubblica Ceca, decima tappa del Motomondiale 2018. Il francese della Yamaha Tech 3 ha stampato un 1'56''647 all'ultimo assalto, tenendosi dietro la Ducati di Dovizioso (+ 0''073) e la Honda del leader mondiale Marquez (+ 0''181). Buona prestazione anche per Valentino Rossi, che ha chiuso a + 0''241 portando la sua Yamaha al quinto posto.

Dopo la breve pausa estiva la MotoGP è ripartita e il primo ad alzare la voce è stato uno dei piloti più in ombra nella prima metà della stagione. Con un attacco al tempo negli istanti conclusivi della sessione, Johann Zarco si è messo a dettare il ritmo, mostrandosi ansioso di riscattare un periodo piuttosto buio, che non lo vede salire sul podio ormai dalla gara di Jerez.

Subito dietro al francese della Tech 3 si è piazzata la Ducati di Dovizioso, con un distacco minimo e con un passo gara che ha già dato al forlivese indicazioni piuttosto positive. Anche il Dovi litiga con il podio ormai da un po', ma i primi segnali sono piuttosto confortanti, specialmente su un tracciato storicamente difficile da digerire per la sua Desmosedici come quello di Brno. Il Dovi ha lavorato molto sulle stesse gomme medie, stampando il tempo buono appena al settimo giro. Lavoro simile per Marquez, anche lui impegnato a lavorare sul passo per gran parte del turno ma comunque autore di un ottimo 3° crono.

Si è confermato in un buon momento anche Alvaro Bautista, che ha portato al 4° posto la sua Ducati del team Angel Nieto, tenendosi alle spalle Rossi con la prima delle Yamaha ufficiali. Il pesarese, attualmente secondo nel mondiale a - 46 da Marquez, ha lamentato un po' di mancanza di grip, ma è comunque riuscito a portare a casa un'ottima performance, specialmente considerando che il compagno di team Vinales è rimasto invischiato nelle retrovie, chiudendo addirittura col 14° tempo.

Fuori dalla top 10 un po' a sorpresa anche Crutchlow, Lorenzo e Petrucci (11°, 12° e 15° tempo), mentre sono al momento qualificati direttamente per il Q2 Iannone, Pedrosa, Bradl (in Repubblica Ceca come wild card Honda), Miller e Rabat.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments