"Aragon fondamentale per il titolo"

Lo spagnolo della Yamaha: "Tutto può ancora succedere ma devo finire davanti a Valentino”. Marquez: "Lorenzo più veloce, Rossi più esperto"

  • A
  • A
  • A

"Ho la sensazione che nella lotta al titolo tutto possa ancora succedere. Ma Aragon per me è fondamentale, devo finire davanti a Valentino". Jorge Lorenzo è carico in vista del quint'ultimo Gran Premio della stagione e spera in un aiutino dal meteo: "Sull'asciutto sono più forte", ammette lo spagnolo della Yamaha. E Marc Marquez fa il suo pronostico sul Mondiale: "Lorenzo è più veloce, Rossi più esperto e bravo a gestire".

Reduce dalla caduta di Misano che gli è costata il ritiro, Jorge Lorenzo sa che il tempo stringe e che le prove d'appello prima della fine del Mondiale non sono così tante: “Storicamente Aragon non è un circuito Yamaha, ma l'anno scorso sono riuscito a lottare per la vittoria. Quest'anno, con i miglioramenti che abbiamo portato alla moto, possiamo essere competitivi”. Lo spagnolo spera anche di guidare su una pista asciutta: “Sì - ammette - perché ho un feeling migliore con la moto. A Misano sono stato sfortunato da questo punto di vista, stavolta spero vada meglio".

Marc Marquez ha le idee chiare: "La Yamaha andrà forte ma anche noi cercheremo di lottare per le prime posizioni, almeno per il podio. Voglio vincere più gare possibili e chiudere bene il Mondiale – le parole dello spagnolo della Honda -. Sappiamo che vincere il campionato è difficile se non impossibile, ma dobbiamo farci sempre trovare pronti e stare il più possibile attaccati ai primi. Quest'anno per la prima volta sto incontrando difficoltà nella mia carriera ma ci sta: ci sono ancora cinque gare”. E alla domanda su chi vede favorito per il titolo tra Rossi e Lorenzo, Marquez dice: "Lorenzo è più veloce, ma Rossi sta dando il cento per cento e nelle ultime gare sta arrivando sempre davanti. Valentino è più bravo dal punto di vista della gestione e dell'esperienza".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments