MotoGp, le reazioni vip allo scontro Rossi-Marquez e in serata la chiamata di Renzi

Da Lippi a Bergamasco, da Fiorello a Vasco: tanti col Dottore. La solidarietà arriva anche dal mondo dello spettacolo

  • A
  • A
  • A

Rossi o Marquez, questo è il dilemma. Dopo lo scontro dell'anno in MotoGp, in tanti nel mondo sportivo extramotociclistico hanno preso le parti del Dottore. A partire da Marcello Lippi: "Rossi è caduto in un trappolone - le parole dell'ex ct, grande campione suscita grande invidia". Con il numero 46 anche l'amico Materazzi ("Marquez è un piccolo bambino"), Jovanotti, Roberto Mancini, l'ad juventino Marotta, Mirco Bergamasco e la schermitrice Arianna Errigo.

"Un pensiero per Valentino Rossi, spero vinca il Mondiale", questo il tweet del tecnico dell'Inter Roberto Mancini che pensa sì al Bologna ma non dimentica il Dottore, grande tifoso nerazzurro. Arianna Errigo, invece, non nega la reazione eccessiva di Rossi "che è passato dalla parte del torto" ma mette l''hashtag del momento "#iostoconVale". Mirco Bergamasco gioca sull'orgoglio: "Si può discutere sul gesto ma che piacere nel vederlo". Lo stesso Giovanni Malagò, presidente del Coni, parla di "Mondiale falsato, ci sono sue responsabilità ma lo difendo"

Il più duro è Marco Materazzi, grande amico di Valentino, che scrive "immagini inequivocabili, ci sono UOMINI & piccoli bambini" non mandandole a dire a Marquez. Più equilibrato l'ad Juve Marotta: "Gesto deprecabile, ma è stato sanzionato. Credo che in qualsiasi disciplina sia consentito fare un errore quando l'adrenalina è molto alta".

La solidarietà arriva anche dal mondo dello spettacolo. Si parte da Fiorello: "Io lo capisco, se mi provocano reagisco e passo dalla parte del torto: daje Vale!" per continuare con Luca Argentero che si proietta già a Valencia sperando di vedere un mare di bandiere gialle e finire con cantanti molto vicini a Rossi, Cesare Cremonini: "Marquez ha fatto il cane da guardia, ha puntato Vale: è questa la MotoGP?" e Vasco Rossi: "Ha dovuto difendersi da uno che ha cercato di farlo cadere per tutta la gara".

In serata anche Jovanotti ha fatto sentire il suo appoggio al campione di Tavullia. "Sono amico e fan di valentino e lo considero il più grande sportivo della nostra generazione e un uomo, dal punto i vista dei valori sportivi, semplicemente pazzesco.Tutti abbiamo visto com'è andata, è abbastanza chiaro quello che è successo: Prima le dichiarazioni dei giorni prima della gara e poi quelle immagini  su cui c'è poco da dire perché mostravano una situazione lampante con una conclusione quasi scontata. I primi giri mostravano una situazione insostenibile e nel momento in cui vale ha allargato la curva per rallentare l'attività e l'incursione legittima dell'avversario , ma decisamente oltre il limite , è successo quello che abbiamo visto e che è li da vedere. E' un atteggiamento comune in alcuni esseri umani attaccare per poi fare la vittima , creare con tutte le forze una situazione e poi dichiararsi vittima della stessa situazione che si è creata….è un brutto vizio degli esser umani. In questo caso stiamo parlando di campioni di gente che va a 340 kmH, che vive sull'orlo del rischio e che gli piace, ma stiamo parlando di grandissimi sportivi! Valentino è bravissimo, è un grandissimo sportivo, leale e giustamente vuole vincere. Io sono con lui!! e faccio il tifo per lui fino all'ultimo perchè il campionato non è finito anche se questa storia gli ha causato una penalizzazione eccessiva, anzi ingiusta, secondo me proprio ingiusta!!! ma penso che il campionato non sia finito! e comunque sia io sto con Valentino #forzaVale"

Il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, ha manifestato al telefono il proprio sostegno a Valentino Rossi. Secondo quanto ha appreso l'agenzia Ansa in serata, citando fonti di Palazzo Chigi, il Premier ha avuto oggi, nel corso della sua giornata a Lima nell'ambito della missione in Sudamerica, una telefonata con Valentino Rossi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments