MOTOGP EMILIA ROMAGNA

MotoGP, Quartararo avverte Dovi: "Il campionato vero inizierà domenica"

Il francese vuole tornare in vetta alla classifica generale, il bis di Misano è l'opportunità da non farsi sfuggire

  • A
  • A
  • A

Con la doppia caduta di Quartararo nel GP di San Marino Andrea Dovizioso ha conquistato la testa della classifica Mondiale, ma El Diablo non vuole saperne di arrendersi. Dopo quattro fine settimana da dimenticare, per Quartararo è arrivato il momento di lasciarsi tutto alle spalle e puntare con forza al titolo: "Ho detto che la prima gara del campionato per me sarà quella di domenica, andremo al massimo senza pensare al titolo e lotteremo per vincere".

Terzo nella classifica combinata delle due sessioni di libere del GP dell'Emilia Romagna, nel bis di Misano il francese proverà a mettere la freccia sul pilota forlivese con l'obiettivo di ritornare a guardare tutti i pilota dall'alto per sfruttare l'assenza del campione del Mondo iridato Marquez: "Il livello tra i piloti che lottano per il Mondiale è molto simile, ad esempio oggi in top 5 siamo tutti in un decimo. Oggi ho fatto un long run che è andato molto bene, il passo era buono ed il time attack è andato bene anche con la gomma media. Il potenziale è buono, oggi ho imparato dai miei errori di domenica. Vediamo domani se riusciremo a migliorare ancora un po', nei test abbiamo provato cose molto simili e sostituire qualcosa potrebbe causare dei cambiamenti sull'equilibrio della moto".

A guidare la classifica combinata dei tempi è Brad Binder, già vincitore a Brno: ""Oggi è andata molto bene, non siamo agli stessi livelli di Brno perché non mi sono sentito a mio agio con la moto nelle ultime gare e negli ultimi test. Oggi ringrazio la squadra per il gran lavoro svolto nelle ultime settimane, non siamo ancora riusciti a risolvere tutti i problemi ma siamo nella strada giusta. Proveremo a migliorare ulteriormente domani e anche in gara".

Buona prestazione, col secondo tempo di giornata, per Takaaki Nakagami, primo pilota competitivo per la Honda che deve fare i conti con l'ennesimo forfait di un pilota: "Sfortunatamente questa settimana Bradl e Crutchlow non potranno scendere in pista e dovranno concentrarsi già per le prossime gare. Abbiamo i dati dello scorso fine settimana e del test di martedì quindi possiamo lavorare su quelli".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments