MOTOGP ITALIA

MotoGP Italia: Quartararo fa il diavolo al Mugello, successo davanti a Oliveira. Bagnaia out

Il pilota francese conquista il terzo successo stagionale e allunga in classifica generale

di
  • A
  • A
  • A

Fabio Quartararo vince il GP d'Italia al Mugello, sesta tappa stagionale della MotoGP. Il pilota francese, sempre più leader della classifica mondiale, trionfa davanti alla KTM ufficiale di Miguel Oliveira e alla Suzuki del campione iridato Joan Mir. Giù dal podio le Ducati di Zarco (4°) e Miller (6°), mentre Francesco Bagnaia è stato costretto al ritiro per una caduta in avvio di gara. Valentino Rossi chiude 10°.


Correre dopo una tragedia come quella che ha portato al decesso di Jason Dupasquier non è mai facile, ma i piloti hanno saputo onorare la memoria di uno sfortunato giovane collega che amava i motori tanto quanto loro. Non si può essere felici ed esultare di certo, ma un sorriso velato nella giornata nera del Mugello può abbozzarlo Fabio Quartararo che conquista il terzo successo stagionale che gli permette di allungare sempre più in classifica mondiale complice una vera e propria debacle di Ducati.

Il team di Borgo Panigale, tra moto ufficiale e satellite di Pramac, terminano giù dal podio e con le mani tra i capelli per l'occasione mancata da Pecco Bagnaia che ha salutato la gara ai primi giri quando era in testa al gruppo. Uno scivolone da vera e propria beffa per il pilota di Chivasso che nel GP di casa, in tutti i sensi dato che il Mugello e la pista test per Ducati, aveva fatto bene in libere e qualifiche.

Ne approfitta "El Diablo" che fa da vero e proprio padrone tra le colline toscane non curandosi di quanto gli succede alle spalle. Oliveira e Mir si danno battaglia, il portoghese vince il derby sullo spagnolo e al parco chiuso capita di tutto. Prima la retrocessione del lusitano in terza posizione, poi la comunicazione dei track limits superati da parte dell'iberico che riporta il podio al suo naturale ordine dopo la bandiera a scacchi, ma una gara ottima tanto per KTM quanto per Suzuki. Il team austriaco sorride per il quinto posto di Binder dietro Zarco, quello giapponese invece si dispera per l'ennesimo "zero" di Rins che con un lungo ha lanciato la sua GSX-RR nella ghiaia.

Chiudono in top 10 anche Miller (6°), Aleix Espargarò, Vinales, Petrucci e Valentino Rossi. Punti che tornano nel weekend del "Muuugello" per il Dottore, che torna a smuovere la classifica come a Le Mans dopo i due "zero" di fila a Losail e Portimao. Punti importanti anche per Lecuona (11°), Pol Espargarò, Pirro, Alex Marquez e Lorenzo Savadori.

Weekend amaro per Franco Morbidelli, che ha chiuso 16° dopo essere rimasto coinvolto nella caduta che ha causato il ritiro di Marc Marquez, così come per Luca Marini, 17° e ultimo.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments