MOTOGP ITALIA

MotoGP Italia: pole pazzesca del solito Quartararo, due Ducati in prima fila

"El Diablo" conquista la quarta pole consecutiva, ma Bagnaia lo potrà attaccare già dalla prima curva

di
  • A
  • A
  • A

È Fabio Quartararo a conquistare la pole postion del GP d'Italia, sesta tappa del Motomondiale. Il pilota francese, che porta a quattro di fila le pole in stagione, conquista la prima fila al Mugello registrando il nuovo record della pista. Prima fila per le due Ducati di Francesco Bagnaia e Johann Zarco, difficoltà per le Petronas: decimo Morbidelli, penultima fila e 19° posto in griglia per Valentino Rossi.

Una prestazione infernale del "Diablo" Quartararo fa durare poche ore il record della pista che al mattino aveva conquistato Francesco Bagnaia. La M1 del francese spinge, si piega perfettamente e sfreccia tra le curve del Mugello registrando in 1'45''187 il miglior giro di sempre nel GP d'Italia. Una pole col vizio per il pilota Yamaha, la quarta di fila in una stagione che fin qui lo incorona come leader della classifica generale e anche al Mugello, come successo nelle tre tappe precedenti, si candida per un posto sul podio.

Una Yamaha che però non può sorridere oltre, con la fatica di Vinales e del team satellite Petronas alle spalle. Tanta rabbia per lo spagnolo, che partirà 13°, dopo quanto successo in Q1. Infastidito da Marc Marquez (che partirà 11°), Vinales è stato costretto a spingere allo sfinimento per ottenere un pass per la Q2 sfumato per un lungo che ha rovinato una prestazione che lo avrebbe di certo portato a combattere per la pole. Sabato complicato anche per Morbidelli, che sarà decimo in griglia di partenza, e Rossi che si è fermato in Q1 col nono tempo e il conseguendo 19° posto in griglia davanti ai soli Lecuona, Savadori e Alex Marquez.

Ottima prestazione invece per le Ducati, che conquistano la prima fila con l'ufficiale di Bagnaia e quella del team Pramac di Zarco. Per Pecco un T4 d'applausi in rimonta e un secondo posto in griglia di partenza che gli può assicurare, salvo problemi in partenza, un vantaggio importante per insidiare Quartararo già dalla prima curva.

Seconda fila per l'Aprila di Aleix Espargarò, seguito dall'altra Ducati di Jack Miller e la KTM di Binder, mentre in terza fila vanno entrambe le Suzuki di Rins (8°) e Mir (9°). Per trovare gli altri italiani bisogna scendere alla quinta fila, dove Bastianini partirà dalla casella numero 14, e la sesta fila di Pirro, Marini e Petrucci.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments