MOTOGP

MotoGP: Iannone positivo all'antidoping, la FIM lo sospende. Lui: "Sono tranquillo"

Il pilota Aprilia "non negativo" ad una sostanza della sezione "Steroidi androgeni anabolizzanti esogeni (AAS)"

  • A
  • A
  • A

La Federazione Internazionale di Motociclismo ha sospeso Andrea Iannone perché risultato positivo ad un controllo antidoping. Le analisi sulle urine del pilota dell'Aprilia, effettutate da un laboratorio accreditato WADA a Kreischa, sarebbero risultate non negative ad una sostanza non specificata della sezione "Steroidi androgeni anabolizzanti esogeni (AAS)" nei controlli dopo il GP di Malesia a Sepang dello scorso 3 novembre,

Iannone, sospeso a partire da oggi, ora potrà chiedere controanalisi sul campione delle urine ed eventualmente chiedere la revoca della sospensione provvisoria: intanto gli sarà vietato partecipare a qualsiasi competizione o attività motociclistica fino a nuovo avviso. La FIM, con una nota, ha fatto sapere di non poter "fornire ulteriori particolari per il momento".

IANNONE: "SONO TRANQUILLO"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments