MOTOGP GERMANIA

MotoGP Germania: Oliveira mette il turbo e regola Quartararo, disastro Bagnaia

L'unico italiano in top 10 è Morbidelli, Rossi e Bagnaia faticano e chiudono da fanalini di coda

di
  • A
  • A
  • A

È di Miguel Oliveira il miglior tempo della seconda sessione di prove libere del GP di Germania. Il portoghese, vincitore dell'ultima tappa in Catalogna, chiude in 1'20''690 precedendo di 220 millesimi il leader della generale Fabio Quartararo seguito dal collega di box Maverick Vinales. Entra in top 10 Franco Morbidelli (538 millesimi da Oliveira), faticano Rossi e Bagnaia che chiudono rispettivamente 21° e 22°.

Sull'onda lunga dell'entusiasmo del doppio podio tra il Mugello e Montmelò, Miguel Oliveira si conferma in grande forma anche al Sachsenring conquistando il miglior tempo della giornata. Un crono quasi da record per il pilota portoghese che riesce ad imporsi in maniera sublime davanti al leader della classifica generale Fabio Quartararo, staccandolo di oltre due decimi. Con una KTM cambiata nel setting e in piccoli dettagli che hanno soddisfatto Pit Beirer, Oliveira si approccia al sabato di qualifiche da primo della combinata e domani sarà l'uomo da battere per mettere al sicuro un posto in Q2.

Prestazione convincente, dopo la mattina in chiaroscuro, per le due Yamaha ufficiali di Quartararo e Vinales, seguiti dalla Suzuki di Rins e dalle due Honda di Pol Espargarò e Takaaki Nakagami. A chiudere la top 10 ci sono l'Aprilia di Aleix Espargarò, le due ducati di Zarco e Miller oltre che la Yamaha Petronas di Franco Morbidelli. L'italiano, che ha fatto fatica per buona parte della sessione, guarda all'altro lato del box con preoccupazione, col compagno Valentino Rossi che peggio di così non poteva fare. Ventunesimo tempo per il "Dottore" in combinata, grandi problemi ad affrontare il T4 dopo la progressione nei tre settori precedenti e una prestazione assolutamente da rivedere per poter acciuffare un posto nel Q2 che lo aveva esaltato a Barcellona.

Altro pilota italiano che fatica è Francesco Bagnaia, ma con una spiegazione chiara dietro al 22° e ultimo tempo registrato nel pomeriggio. Per Pecco test di gara, con 24 giri con le stesse gomme e un'usura arrivata nel finale al massimo. Un tempo con un secondo e mezzo di ritardo dal leader Oliviera, ma fiducia da parte del team Ducati per una run in attacco domani per il pilota piemontese che farà di tutto per lottare per la pole.

Dopo la prestazione super del mattino indietreggia Marc Marquez, autore del dodicesimo tempo dietro all'italiano Danilo Petrucci e davanti al fratellino Alex Marquez. Luca Marini ed Enea Bastianini chiudono rispettivamente 18° e 19° davanti all'altro italiano Lorenzo Savadori.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments