MOTOGP EMILIA ROMAGNA

MotoGP, Dovi e Rossi in coro: "FP3 saranno fondamentali". Soddisfazione per Bagnaia e Morbidelli

Le prime due sessioni di libere consegnano virtualmente la Q2 al solo Morbidelli, ma tra i piloti italiani c'è fiducia

  • A
  • A
  • A

Le prime due sessioni di libere del GP dell'Emilia Romagna non sorridono ad Andrea Dovizioso, 12° nella classifica combinata dei tempi. Nonostante il crono che lo vedrebbe relegato in Q1, per il forlivese c'è fiducia in vista delle FP3 e della gara di domenica: "Sappiamo su cosa lavorare per essere più competitivi, domani mattina sarà molto importante chiudere la terza sessione di libere nella top ten".

"Quest’oggi abbiamo preferito concentrare il nostro lavoro sui preparativi per la gara, senza preoccuparci troppo dei tempi. Abbiamo fatto dei passi avanti, ma ancora non bastano: anche i nostri avversari sono migliorati molto dopo il test di martedì scorso" ha aggiunto Dovi.

ROSSI: "TUTTI COMPETITIVI"

Fuori dai 10 che volano in Q2 c'è anche Valentino Rossi, che col 15° tempo di giornata ha chiesto al box Yamaha di lavorare nella notte sulla sua M1 per centrare un buon crono domani mattina: "Mi aspettavo che in questo weekend ci fossero più piloti competitivi. Stiamo lavorando sulla moto,  c'è ancora qualcosa a livello di setting da sistemare perché sapevamo già che non sarebbe bastato quello che abbiamo fatto lo scorso fine settimana. Sarà tosta, tutti vanno forte e dobbiamo cercare di lavorare questa notte per essere tra i primi 10 domani".

MORBIDELLI: "VELOCITA' E BUON RITMO"

Con ancora negli occhi l'emozione della prima vittoria in top-class dello scorso fine settimana, Franco Morbidelli si è detto soddisfatto del lavoro svolto nelle prime sessioni di libere che lo hanno portato al sesto posto in combinata: "Un buon venerdì, abbiamo confermato la nostra velocità e verificato le condizioni della pista. Nel pomeriggio invece abbiamo dovuto adattarci e penso che abbiamo fatto le scelte giuste per migliorare l'equilibrio della moto."

"Siamo riusciti ad avere un buon ritmo, quindi questo è positivo. Mi riposerò un po 'prima di domani, per cercare di essere ancora più in forma e vedere a che punto siamo- ha proseguito Morbidelli-. Domani mattina sarà importante essere veloci nei nostri time attack".

BAGNAIA: "STO ALL'80%, MI SENTO BENE"

Virtualmente fuori dalla Q2, Francesco Bagnaia ha spiegato i motivi dietro al suo 11° tempo di giornata: "Venerdì è importante lavorare su qualcosa per la gara, dovevamo capire con che gomma andare perché domenica abbiamo visto come si sono mossi gli altri. Secondo me abbiamo fatto un bel lavoro, domani capiremo meglio. Nelle prime sessioni di solito non faccio il time attack, essere a mezzo secondo senza averlo fatto significa tanto". 

Pecco, che domenica scorsa ha ottenuto il primo podio in carriera in MotoGP, si è detto fiducioso per la seconda gara a Misano, ma tanti sono i rimpianti per l'infortunio avvenuto a Brno: "Sto bene e sfrutterò l'occasione. Quando sono in moto, grazie alla concentrazione, sto bene e in gara mi sento bene. Probabilmente sentirò qualcosa sul finale, ma ad oggi posso dire di essere all'80%. Senza l'infortunio ci sarebbero state più possibilità per la lotta al titolo, con la velocità che stiamo dimostrando avremmo potuto dire la nostra".

"Quartararo sarà agguerritissimo, domenica ha preso una brutta botta perdendo la testa della classifica. Tutti pensavano potesse dominare dopo le prime gare, ma non è stato così. Anche KTM e Honda sono forti, ma usano strategie diverse tra le libere e la gara dove gli manca qualcosa" ha aggiunto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments