Moto3, vince Toba su Dalla Porta

Sul podio anche Dalla Porta e Canet, 9° il rientrante Romano Fenati

  • A
  • A
  • A

Kaito Toba vince il GP inaugurale in Qatar e conquista la sua prima vittoria in carriera in Moto3. Il giapponese del team Idemitsu ha bruciato in volata Lorenzo Dalla Porta, al termine di una gara combattutissima. Terza piazza per il poleman Aron Canet, che ha regalato al neonato team di Max Biaggi il suo primo podio iridato. Nono posto per il rientrante Romano Fenati, beffato da una "penalità fantasma" mentre lottava con i migliori.

Volate di gruppo, sorpassi e sportellate al limite. Non è mancato lo spettacolo nella prima gara della stagione 2019 del Motomondiale, in cui una dozzina di piloti si sono giocati la vittoria fino all'ultimo respiro mentre il sole tramontava sul deserto del Qatar. A spuntarla, alla fine, è stato Toba, che grazie a una volata da brividi sul traguardo ha beffato Dalla Porta diventando il primo giapponese a trionfare in Moto3, lui che come miglior piazzamento in carriera aveva il 6° posto a Barcellona del 2018.

Bella gara comunque per gli altri italiani, con Celestino Vietti che ha chiuso al 5° posto alle spalle di Ramirez e Niccolò Antonelli 8° subito davanti a un "distratto" Romano Fenati. Il pilota ascolano, alla prima gara dopo il fattaccio di Misano e la squalifica, è stato a lungo in lotta con i primi per la vittoria, ma si è poi reso protagonista di un errore incredibile: sul suo dashboard si è acceso il warning per aver superato più volte i limiti della pista e lui, convinto si trattasse di una penalità già ufficializzata, ha imboccato la corsia del "long lap penalty", introdotta quest'anno dal regolamento. Una manovra in realtà non necessaria, una leggerezza che di fatto gli è costata la possibilità di lottare per il podio.

In zona punti anche Andrea Migno (14°), fuori invece Tony Arbolino (16°) e Riccardo Rossi (22°). Caduto a 14 giri dalla fine Dennis Foggia, finito in mezzo a una carambola scatenata da Gabriel Rodrigo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments