MOTOGP

Marquez e Rossi ad Assen tra speranze e preoccupazioni

Lo spagnolo: "Ci siamo goduti il Sachsenring, ma in Olanda sarà diverso". Il pesarese: "Dobbiamo capire cosa è successo in Germania e restare fiduciosi"

  • A
  • A
  • A

Se Marc Marquez arriva ad Assen con il sorriso stampato sulla faccia, Valentino Rossi spera che il tracciato di quella che una volta era considerata l'Università della moto possa dare la svolta al suo calvario. Di sicuro, però, i grandi rivali di un passato che sembra lontanissimo, si preparano alla tappa in Olanda della MotoGP con umori e aspettative ben diverse.

"Ci siamo goduti il nostro momento dopo il Sachsenring, con la squadra, con la mia famiglia e con chi mi ha aiutato. Ma ora ci concentriamo di nuovo e ci prepariamo per Assen, dove in passato abbiamo avuto buoni risultati. Ovviamente la nostra situazione ora è diversa. Il tempo sembra che sarà molto freddo e umido, soprattutto dopo quello che abbiamo visto in Germania. Quindi continueremo a lavorare per migliorare la nostra situazione e vedere cosa è possibile", ha detto lo spagnolo che ha riportato sé stesso e la Honda al successo dopo un lungo digiuno.

Vedi anche Marquez lancia la sfida al podio iridato, Quartararo allunga in vetta ma la sorpresa è Oliveira Motogp Marquez lancia la sfida al podio iridato, Quartararo allunga in vetta ma la sorpresa è Oliveira Non ha grandi speranze di riscatto Rossi, che spera di uscire dai guai anche se non pare sapere bene come. “Dobbiamo capire cosa è successo in Germania e lavorare bene, per apportare alcuni miglioramenti prima di tornare in pista questo fine settimana. Assen è comunque una grande pista per me e mi piace molto il layout, è molto scorrevole. È un posto che mi piace davvero e provi sempre una grande emozione quando guidi lì", le parole del pesarse della Yamaha.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments