UFFICIALE

Salernitana, Paulo Sousa è il nuovo allenatore al posto di Nicola

Il ds De Sanctis: "Firma fino a giugno con opzione per altri due anni. Ora servono fatti e risultati"

  • A
  • A
  • A
Salernitana, Paulo Sousa è il nuovo allenatore al posto di Nicola - foto 1
© Getty Images

Adesso è ufficiale: Paulo Sousa è il nuovo allenatore della Salernitana. Il portoghese prende il posto di Davide Nicola, esonerato per la seconda volta in stagione. Il club campano, con una breve nota in tarda serta, ha comunicato di "aver raggiunto l'accordo con Paulo Sousa e di avergli affidato la guida tecnica della prima squadra". Il tecnico era arrivato alle 14 al centro sportivo Mary Rosy e ha diretto anche il suo primo allenamento. Poi si è intrattenuto fino alle 19 con il ds Morgan De Sanctis e altri componenti della società per definire alcuni aspetti contrattuali. Sousa ha firmato un contratto fino a giugno 2023 con opzione di rinnovo biennale in caso di salvezza. Contestualmente la Salernitana ha comunicato "di aver sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra Davide Nicola. Nel ringraziarlo per la passione e la dedizione al lavoro dimostrata, la società augura al tecnico le migliori fortune professionali per il prosieguo della sua carriera".

L'annuncio, di fatto, era stato dato dal direttore sportivo Morgan De Sanctis, che in mattinata aveva accolto il nuovo tecnico. "Paulo Sousa è arrivato. La firma è prossima, ci sono dei dettagli che gli avvocati stanno valutando. Bisogna scrivere bene il tutto. Firma fino a giugno con opzione per altri due anni. Dello staff della società restano tutti. A breve arriverà l'esonero ufficiale di Nicola - aveva spiegato ai giornalisti presenti -. Quello di Paulo Sousa è un profilo internazionale, grande esperienza e conoscitore di calcio. C'è convinzione che possa darci una mano sin da subito. Il progetto potrebbe allungarsi ma bisogna essere tutti felici nei prossimi mesi. Non è un mistero che abbiamo ascoltato altri candidati, a Sousa gli va riconosciuto che ha voluto fortemente la Salernitana, come anche altri".

De Sanctis aveva invece dribblato la domanda sul secondo esonero stagionale di Nicola. "Non è il momento di parlarne. Ora servono fatti e risultati. Aggiungere parole vuol dire creare disaffezione da parte dei tifosi. Nell'ultima parte di stagione tutti non abbiamo fatto un buon lavoro, a Nicola va il ringraziamento dei 21 punti che non sono pochi. Ora dobbiamo arrivare alla salvezza il più lontano possibile dalle ultime partite. I tifosi hanno esigenza di vedere una Salernitana più brillante e che faccia più punti, ora servono i fatti. Sabato ci sarà la conferenza pre-partita di Sousa".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti