Suso spaventa il Milan: "Bello tornare a casa"

Lo spagnolo a Radio Marca: "Montella mi ha migliorato". Intanto i cinesi puntano Keita

  • A
  • A
  • A

Sarà anche un piccolo allarme, risuonato da lontano, ma pur sempre di allarme si tratta. Soprattutto se a spaventare il Milan è uno degli uomini simbolo di questa stagione. Le parole rimbalzano da Radio Marca e a pronunciarle è stato Suso. Eccole: "Ho un contratto con il Milan ma non posso negare tornare a casa mi evoca sempre belle sensazioni". Come dire, sto bene dove sto ma la Spagna resta pur sempre il mio Paese.

Una cosa che buttata lì così può anche preoccupare, se non fosse che poi Suso aggiunge ringraziamenti a Montella e, di fatto, una specie di dichiarazione d'amore al Milan. "Dal punto di vista tattico sono migliorato molto - spiega lo spagnolo - e dico grazie a Montella che con la sua idea di calcio mi ha fatto crescere. Abbiamo tutte le carte in regola per diventare nuovamente grandi".

E ancora: "Siamo felici perché i progressi della squadra sono evidenti e tutto va per il verso giusto. Pressione? E' normale che ci sia in un club di primo piano come il Milan. Donnarumma? E' un tifoso rossonero fin dall'infanzia, oltre ad essere un grande portiere".

Intanto, però, qualcosa si muove anche sul fronte societario e con l'avvicinarsi del closing trapelano anche le prime notizie di mercato. L'obiettivo numero uno del Milan resta Keita, giocatore molto apprezzato a Milanello e in uscita dalla Lazio. Fassone si sta già muovendo per provare a trovare un accordo con Lotito, ma il numero uno dei biancocelesti resta un osso molto duro quando si tratta di sedersi attorno a un tavolo e trovare un punto di contatto. La Lazio è pronta a cedere l'attaccante, ma vuole non meno di 30 milioni.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments