MANOVRE ROSSONERE

Milan, prime settimane di febbraio decisive per i rinnovi di Gigio e Calha

Nell'ambiente rossonero c'è un certo ottimismo e la caccia al vice Theo continua…

  • A
  • A
  • A

Dopo un mese di gennaio da assoluto protagonista, per il Milan iniziano due settimane che potrebbero essere assolutamente decisive per il futuro dei rossoneri. Con il mercato invernale in chiusura, anche se la caccia al vice Theo Hernandez resta aperta fino all’ultimo, i dirigenti rossoneri si concentrano ora sui fondamentali rinnovi di contratto di Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu e per entrambi si attende nei prossimi giorni la tanto attesa fumata bianca.

Il caso più spinoso è quello del portiere, anche se comunque da casa Milan filtra un certo ottimismo. Raiola vorrebbe portare lo stipendio del numero uno azzurro dai 6 attuali a 10 milioni, il Milan invece offre 8 milioni di euro come base di partenza, con l’aggiunta di alcuni bonus che porterebbero i milioni a 9 in caso di qualificazione alla Champions e a 10 in caso di vittoria dello scudetto. I bonus saranno dunque la chiave, ma come detto c’è un certo ottimismo per l’incontro decisivo che avverrà nei prossimi giorni.

E nei prossimi giorni è atteso a Milano anche Gordon Stipic, procuratore di Hakan Calhanoglu. Le trattative con il Milan per il rinnovo del suo assistito fino al 2024 vanno avanti da settimane e l’incontro in programma potrebbe essere quello definitivo. Il turco, che attualmente guadagna 2,5 milioni, ne aveva chiesti 5, il Milan ne ha offerti 4, ma la sensazione è che l’accordo possa essere trovato a metà strada (4,5 più eventuali bonus per arrivare a 5) perché le parti sono vicinissime.

Prove tecniche di rinnovi dunque, ma la caccia al vice Theo Hernandez continua e finché il mercato sarà aperto i rossoneri resteranno attenti alle possibili occasioni. Una di queste potrebbe essere Matias Vina, neo vincitore della Libertadores con la maglia del Palmeiras, ma quella per il classe 1997 sembra più un’operazione per l’estate perché a poche ore dalla fine del calciomercato è difficile pensare a un trasferimento transoceanico. Chi invece potrebbe arrivare subito è l’ex Palermo Achraf Lazaar, che arriverà però a Milano soltanto se il Newcastle lo svincolerà e per il momento non lo ha ancora fatto. A proposito di terzini, i rossoneri stanno parlando col Manchester United per il riscatto di Diogo Dalot. Al momento le richieste dei Red Devils vengono considerate eccessive (17 mln), ma i due club avranno il tempo per trovare un accordo.

Vedi anche Milan, è Lazaar la soluzione per il mercato di gennaio Milan Milan, è Lazaar la soluzione per il mercato di gennaio

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments