MILAN

Milan, è fatta per Chukwueze: a Milano nelle prossime ore

L'esterno del Villarreal è atteso in città tra martedì e mercoledì per visite e firma. No del Valencia per Musah, Rebic rifiuta l'Arabia

  • A
  • A
  • A

È tutto fatto per l'approdo di Samuel Chukwueze al Milan. Rossoneri e Villarreal hanno definito gli ultimi dettagli burocratici e il club spagnolo ha dato il via libera al suo trasferimento in Italia. Il nigeriano è atteso in città tra martedì e mercoledì per svolgere le visite mediche di rito e mettere la firma su un contratto fino al 2028. Poi volerà negli Stati Uniti e raggiungerà il gruppo guidato da Stefano Pioli. Al Villarreal vanno 20 milioni di euro più 8 di bonus.

L'affare Chukwueze è in qualche modo legato anche all'affare Gabbia, atteso in prestito secco dal club spagnolo. Le trattative sono rimaste separate, ma ora che è arrivata la fumata bianca definitiva il Milan può lasciar partire il difensore.

MUSAH, NO DEL VALENCIA

 Dopodiché si passerà agli ultimi ritocchi per completare la squadra. Musah è l'obiettivo principale per il centrocampo, l'uomo di forza che manca in questo momento nella rosa a disposizione di Stefano Pioli. Lo statunitense sembrava a un passo, poi qualcosa non è andato per il verso giusto e il Valencia ha deciso di portarselo dietro nella tournée in Svizzera. Risultato? Musah si è tirato fuori da solo, ufficialmente per un piccolo problema fisico che, in ogni caso, gli ha impedito di scendere in campo. La sensazione è che il giocatore spinga molto per trasferirsi al Milan e non abbia alcuna intenzione di rischiare infortuni che comprometterebbero l'affare. I colloqui tra i club vanno avanti e non resta che trovare la formula giusta per arrivare all'accordo anche se gli spagnoli tengono duro e hanno rispedito al mittente anche l'ultima offerta milanista da circa 18 milioni.

Vedi anche Amichevoli: il Milan dura un tempo, poi ecco il Real Madrid. I blancos vincono 3-2 Milan Amichevoli: il Milan dura un tempo, poi ecco il Real Madrid. I blancos vincono 3-2

MILAN, SITUAZIONE CESSIONI

 Accordo che si sta cercando anche per i molti giocatori in uscita. Ballo-Touré sembrava destinato al Fulham, ma la proposta non ha fin qui soddisfatto il giocatore. Ergo, si valutano altre opzioni, Bologna compreso, anche se in questo caso è il Milan a non essere soddisfatto dell'offerta rossoblù. Origi è finito nel mirino del West Ham che, secondo la Gazzetta dello Sport, sarebbe pronto a mettere sul piatto una cifra tra gli 8 e i 10 milioni. Resta da capire se effettivamente gli inglesi affonderanno il colpo e se il belga deciderà di accettare la loro corte. Rebic è inseguito dal Besiktas, che non si sarebbe però spinto oltre il prestito: né il giocatore né il Diavolo sembrano convinti, vedremo cosa potrà accadere nei prossimi giorni. Secondo Sky, invece, il croato avrebbe rifiutato un'offerta araba da 10 milioni a stagione.

Anche perché le uscite serviranno, eventualmente, anche per garantire a Pioli anche un centravanti di scorta. Non si tratterà probabilmente di un big, ma il profilo dovrà essere simile a quello di Giroud, quindi una punta di peso e da area di rigore. Ma di questo se ne parlerà più avanti, magari sfruttando qualche occasione di mercato. Intanto il tecnico rossonero sta lavorando molto con Colombo. Non è escluso che alla fine possa rimanere lui. 

OKAFOR NEGLI USA

 Noah Okafor, ufficialmente rossonero, ha raggiunto il resto della squadra negli Stati Uniti dove ha già incontrato i compagni e Stefano Pioli, cui ha riservato un abbraccio affettuoso dopo essere stato accolto dall'amico Rafael Leao. L'ex Salisburgo è dunque già pronto per scendere in campo e a calarsi in tutto e per tutto nel mondo Milan dove, parole sue, sognava di approdare da tempo.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti