TIRA E MOLLA

Milan, Matias Viña più lontano: il Nacional fa resistenza

I rossoneri hanno chiesto l'esterno uruguayano al Nacional in prestito con diritto. C'è anche il Palmeiras

  • A
  • A
  • A

Non solo Suso (al Siviglia) e Piatek (all'Hertha Berlino): il Milan è pronto a cedere Rodriguez al PSV Eindhoven. Se per i primi due tasselli non sono previsti sostituti in entrata, per il ruolo di vice Theo Hernandez i rossoneri stanno provando a prendere Matias Viña dal Nacional. Terzino sinistro mancino classe 1997, Viña è nel giro della nazionale uruguayana e il Milan ha messo sul piatto un'offerta da 8 milioni complessivi (prestito da 1,5 milioni con diritto di riscatto a 6,5).

Il Nacional però non cede e continua a chiedere la cessione a titolo definitivo, giudicando più interessante l'offerta del Palmeiras da 5,5 milioni per il 60% del cartellino. Più defilato il Lione. Si continua a trattare col Milan che aveva già pronto un volo per portare Vina in Italia nelle prossime ore: ora la brusca frenata cambia le carte in tavola.

L'esterno ha origini italiane e quindi passaporto comunitario, un fattore decisivo nella scelta da parte di Boban e Maldini. Nel 2019 ha esordito con la nazionale maggiore dell'Uruguay dopo aver disputato da protagonista il Sudamericano U20 in Ecuador nel 2017, trionfando. Con il Nacional dal momento dell'esordio ha collezionato 47 presenze e 5 reti ed è considerato uno dei migliori talenti del campionato in patria.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments