L'Atalanta riabbraccia Caldara: "Bentornato a casa Mattia"

Ufficiale il passaggio del difensore in prestito dal Milan ai bergamaschi per 18 mesi

  • A
  • A
  • A

Adesso è ufficiale, Mattia Caldara torna all'Atalanta. Dopo aver sostenuto le visite mediche, il difensore cresciuto proprio tra i bergamaschi e affermatosi con la maglia nerazzurra prima del doppio deludente passaggio a Juve e Milan, può dunque mettersi a disposizione di Gasperini, riprendendo le fila di un discorso interotto due stagioni fa. Ecco il comunicato del club bergamasco: "Atalanta B.C. comunica di aver acquisito dal Milan il calciatore Mattia Caldara a titolo temporaneo per la durata di 18 mesi con diritto di opzione. Per Mattia, bergamasco di Scanzorosciate, si tratta di un ritorno a casa: cresciuto nelle giovanili nerazzurre fino all’approdo in prima squadra, si è consacrato sotto la guida di Gasperini. Dal 2016 al 2018 contribuisce da protagonista al raggiungimento di traguardi importanti come la qualificazione all’UEFA Europa League e lo storico record di punti in Serie A, meritandosi anche la chiamata in Nazionale e distinguendosi per il suo comportamento esemplare, dentro e fuori dal campo. Classe 1994, difensore pulito ed efficace, rappresentante genuino dello spirito bergamasco, Mattia torna a vestire la maglia nerazzurra a distanza di due anni con l’obiettivo di scrivere ancora pagine meravigliose della sua storia atalantina. Bentornato a casa Mattia!".

IL COMUNICATO DEL MILAN: "IN BOCCA AL LUPO MATTIA"
Dopo quello dell'Atalanta è arrivato anche il comunicato del Milan ad ufficializzareil trasferimento di Caldara a Bergamo: "AC Milan - si legge nella nata diffusa dal club - comunica di aver ceduto a titolo temporaneo (per la durata di 18 mesi), con diritto di opzione per l'acquisizione definitiva, le prestazioni sportive del calciatore Mattia Caldara ad Atalanta BC. La Società formula il più sincero "in bocca al lupo" a Mattia per i prossimi mesi della sua carriera professionale".

CALDARA: "IL RITORNO UN PUNTO DI PARTENZA"
"Per me ritornare all'Atalanta dev'essere un punto di partenza, perch è un anno a mezzo che non gioco". Sono le prime parole di Mattia Caldara, raccolte dall'ufficio stampa dell'Atalanta in una intervista video, dopo il suo ritorno in prestito per 18 mesi dal Milan: "Ritrovo una grandissima squadra che è agli ottavi di Champions League col Valencia, una situazione impensabile solo qualche anno fa - prosegue il difensore -. Ho la fortuna di potervi partecipare: dovrò allenarmi molto per mettermi al passo degli altri. Conosco i metodi di Gasperini e so quello che mi chiede, darò tutto quello che ho". Caldara ha lasciato gli infortuni alle spalle: "Io adesso sto bene, ma devo ritrovare le certezze di quando giocavo sempre. I tifosi mi hanno sempre voluto bene, la fiducia della società e dell'ambiente mi dà un grandissimo orgoglio - chiude -. Due mesi fa ho appreso che diventerò padre, questo periodo difficile dal lato calcistico mi ha aiutato a crescere umanamente. Come giocatore sono a terra, sta a me rialzarmi e tornare più forte di prima".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments