L'AFFARE SI COMPLICA

La Bundesliga tra Milan e Dani Olmo, l'agente: "Deciderà lui dove andare"

Lispia e Gladbach avrebbero fatto un'offerta alla Dinamo Zagabria, lo spagnolo ha preso tempo per decidere la destinazione

  • A
  • A
  • A

Il matrimonio calcistico tra Milan e Dani Olmo è più complicato del previsto e tra le due parti si sono inserite diverse società tedesche interessate al talento spagnolo cresciuto nel Barcellona. La volontà rossonera di prenderlo - con la trattativa portata avanti tramite i contatti di Boban - è reale, ma la chiusura è tutt'altro che scontata. Lipsia e Gladbach hanno fatto un'offerta e Dani Olmo sembrerebbe più propenso a scegliere la Bundesliga

Questo è quanto filtrato nelle ultime ore dalla Croazia, sempre tra le righe del Sportske Novotsky da cui è uscita la notizia della trattativa coi rossoneri qualche giorno prima. Tutto confermato e tutto, a quanto pare, svelato contro la volontà di Boban e del Milan che avrebbero voluto portare avanti la questione in gran segreto, per capire bene la situazione, trattare ed evitare giochi al rialzo da parte di Dinamo Zagabria e dell'agente del giocatore Andy Bara. Invece le carte in tavola sono cambiate.

La situazione è complicata. Dani Olmo apprezza molto Zvonimir Boban e sa che al Milan sarebbe accolto come un astro nascente, ma il talento spagnolo - come dimostrato anche in passato con la scelta a sorpresa di lasciare Barcellona per trasferirsi a Zagabria - è molto attento alle possiblità di crescita in una determinata situazione; avrebbe chiesto garanzie sull'impiego e sul ruolo in campo, volendo conoscere il più possibile del Milan e non solo. Per le sue caratteristiche poi, secondo quanto filtrato dalle ricostruzioni della riunione tra giocatore, agente e il direttore della Dinamo Zoran Mamic all'hotel Lone di Rovigno (sede del ritiro invernale della Dinamo), lo stesso Olmo sarebbe più attirato dalla Bundesliga.

"Se Olmo deciderà di andare al Milan, andrà al Milan - ha commentato prima della stessa riunione l'agente Andy Bara -. Come agente io non posso impedire che Dinamo, Milan ed Olmo trovino un accordo. Ricordo che cinque anni fa Dani Olmo decise di andare dal Barcellona alla Dinamo, né io né suo padre Miguel lo persuademmo”. Inoltre l'agente ha negato che la causa del mancato accordo sia una commissione da 7 milioni di euro da riconoscergli: "Non parlerò di queste cose perché sono private, ma posso sicuramente dire che quella cifra non ha niente a che vedere con la verità. Se la Dinamo e Olmo decidono di accettare un trasferimento, io non posso impedirlo e non posso nemmeno chiedere percentuali su trasferimenti futuri".

Tra il Milan, che ha offerto 20 milioni più bonus alla società e un contratti di cinque anni da 2,5 milioni di euro all'anno al giocatore, e Dani Olmo c'è dunque solo la volontà del giocatore. E le sirene tedesche.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments