Il Milan studia un'alternativa a Quagliarella: spunta Batshuayi

Il belga è del Chelsea ma in prestito al Valencia, che è disposto a liberarlo

Il Milan studia un'alternativa a Quagliarella: spunta Batshuayi

Si è accesa una nuova opportunità per il Milan. Un po' inattesa, ma interessante da seguire soprattutto per la società che potrebbe diventare interlocutrice di Leonardo e Gazidis, cioè il Chelsea. Fermo restando che Fabio Quagliarella è ancora il candidato numero uno come rinforzo dell'attacco rossonero (il giovane Bellanova che potrebbe essere la contropartita deciderà entro questa settimana il suo futuro), il nome di Michy Batshuayi può essere una costosa ma valida alternativa.

Costosa perché ha un contratto da 8 milioni netti a stagione, valida perché comunque si tratta di un giocatore che ha dimostrato di avere doti tecniche e talento da vendere. Attualmente Batshuayi è in prestito al Valencia, prestito oneroso pagato 3 milioni con diritto (non obbligo) di riscatto. Nella conferenza stampa di vigilia della sfida con il Manchester United, all'allenatore Marcelino è stata fatta la domanda specifica: potreste rinunciare a Batshuayi? La risposta è stata abbastanza indicativa: "Tutto può essere". L'attaccante belga finora a collezionato 13 presenze e 1 sola rete in Liga, 4 presenze e 1 gol in Champions League. Un po' poco per uno che guadagna quello stipendio. 

I cronisti valenciani che seguono la squadra raccontano che il grande problema messo in evidenza è stato quello dell'atteggiamento. Marcelino ha parlato spesso e a lungo con il giocatore chiedendogli di partecipare di più al gioco della squadra, di non sentirsi solo un finalizzatore. Ma i colloqui sono serviti a poco, così come a poco sono servite alcune esclusioni dalla lista dei convocati. Se al'inizio della stagione Marcelino aveva fatto partire Zaza senza grandi rimpianti, lo stesso metodo adesso applicherebbe per Batshuayi.

A quel punto entrerebbe in gioco il Milan che proverebbe a farsi prestare l'attaccante dal Chelsea, in una maxioperazione che comprende anche Fabregas e che in un primo momento prevedeva anche l'ipotesi di un difensore in prestito tra Cahill e Christensen. Ipotesi ora abbandonata perché la difesa riavrà numericamente i giocatori di cui ha bisogno. A quel punto sarebbe necessario un ragionamento approfondito: da una parte Quagliarella, usato sicuro, stipendio facilmente assimilabile, disponibilità alla panchina. Dall'altra Batshuayi, talento emergente ma tutto da verificare sotto gli altri punti di vista. Che poi toccherebbe a Gattuso gestire in toto.

TAGS:
Mercato
Milan
Ibrahimovic
Quagliarella
Batshuayi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X