LAZIO

Lazio, Milinkovic-United non si sblocca ma Lotito non ha fretta: "Non dobbiamo vendere per fare mercato"

75 milioni di euro più bonus, la trattativa continua, sul serbo solo il Manchester

  • A
  • A
  • A

È il più classico dei tormentoni estivi. In ballo quasi 100 milioni di euro. Un affare che, se andrà in porto, entrerà di diritto nella storia della Lazio. E questa volta nulla c’entra il calcio giocato o un trofeo da mettere in bacheca. Ma un affare di mercato. Tutto ruota intorno a Milinkovic-Savic. Il serbo, forte di una promessa, è deciso a cambiare aria. Aspirazioni personali, ingaggi stellari e prospettive diverse. Il suo procuratore, Kezman, da una settimana è a Londra. Continui i contatti con il Manchester United, l’unico club che sta tentando l’affondo per il centrocampista.

C’è da formalizzare un’offerta al presidente Lotito: 75 milioni di euro più bonus. Sono giorni frenetici, anche se il numero uno biancoceleste non ha fretta: "Non spero nulla - ha dichiarato - non mi sono posto il problema, non dobbiamo vendere per fare mercato".

Tra mercato e futuro. Il presidente Lotito ha presentato un progetto innovativo ed inedito per una società di calcio, in accordo con l’università telematica internazionale Uninettuno, per far studiare i giovani del settore giovanile e costruire il loro futuro oltre la carriera agonistica.

Ma al di là delle lodevoli iniziative, è il mercato e la Lazio che verrà ciò che maggiormente appassiona i tifosi, con Lotito soddisfatto di quello fatto fino ad oggi: "Sicuramente è un gruppo coeso, determinato, c'è un bello spirito, ma questo lo dimostreranno i risultati" le parole del presidente biancoceleste.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments