Allenatore Juventus, Paratici al lavoro a Milano: torna l'ipotesi Pochettino o Guardiola

Il ds bianconero ha incontrato un mediatore attivo sul fronte Italia-Inghilterra. Sarri e Inzaghi restano in corsa

Dal momento dell'annuncio dell'esonero di Massimiliano Allegri intorno alla Juventus non si parla d'altro che del suo successore. Paratici e Nedved sono stati vaghi alla "chi vivrà vedrà", ma i nomi intorno alla società bianconera non mancano con più o meno fantasia. Lo stesso Paratici ha dichiarato di avere le idee chiare, ma di necessitare pazienza per completare la ricerca e le consultazioni del direttore sportivo bianconero stanno andando avanti anche a Milano.

Paratici ha incontrato a Palazzo Parigi, hotel utilizzato dalla Juventus come quartiere generale per il mercato, Frank Trimboli, un agente Fifa e mediatore molto attivo sull'asse Italia-Inghilterra. Nei discorsi tra le parti potrebbero essere anche stati fatti sondaggi per Pochettino o Guardiola, profili difficili ma comunque presi in considerazione dalla società bianconera anche solo a titolo informativo. Entrambi sono legati ai rispettivi club, ma se Guardiola guadagna 20 milioni di sterline all'anno e sta trattando il rinnovo con il Manchester City, il tecnico argentino al Tottenham guadagna 18 milioni all'anno ma ha fatto capire nelle scorse settimane di essere giunto al capolinea a prescindere dall'esito della finale di Champions. In quel caso oltre a trovare un accordo milionario con Pochettino ci sarebbe arrivare a un'intesa anche con gli Spurs.

Solo indiscrezioni e ipotesi per il momento che non escludono dai giochi altri profili nostrani con strade più percorribili. Stando alle parole di Marcello Lippi nei giorni scorsi il prossimo allenatore della Juventus è ancora attualmente impegnato in Europa e per questo non annunciabile. Pochettino rientrerebbe nell'identikit dell'ex ct campione del mondo, ma anche Maurizio Sarri che con il Chelsea si giocherà l'Europa League contro l'Arsenal. Poi Simone Inzaghi e Mihajlovic tra i tanti nomi ipotizzati, con Antonio Conte destinato invece altrove.

"Chi vivrà, vedrà" chiudiamo citando Nedved. Intanto nel pomeriggio milanese è circolata una voce non confermata della presenza di Guardiola a Milano proprio a Palazzo Parigi. C'è dunque ancora tanta incertezza, tra le ipotesi anche quella che Paratici abbia soltanto parlato di Piccini, che piace ai bianconeri e il cui procuratore era presente a Palazzo Parigi.


TAGS:
Mercato
Juventus
Allenatore
Paratici
Palazzo parigi
Pochettino
Guardiola
Trimboli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X